Nuove norme europee per la revisione dei veicoli ed i controlli su strada.

Sono state approvate dall' Europarlamento nuovi standard minimi, da applicare in tutta la Comunità Europea, al momento delle revisioni periodiche dei veicoli per migliorare la sicurezza stradale.

E' stato quindi raggiunto un accordo tra i Paesi membri, che rimangono comunque liberi di imporre norme più severe di quelle previste a livello comunitario.

Ecco i principali argomenti:

  • diventerà più facile reimmatricolare un veicolo in un altro paese Ue, perchè le autorità nazionali saranno obbligate a riconoscere un certificato di revisione valido rilasciato da un altro stato membro;
  • il miglioramento dei sistemi per rilevare le frodi nei contachilometri, includendo un test specifico durante il controllo tecnico. 
  • i motocicli con motore superiore a 125cc saranno soggetti a revisioni obbligatorie a partire dal 2022, a meno che gli stati membri non abbiano messo in atto efficaci misure di sicurezza stradale alternative per i veicoli a due o tre ruote.

Le nuove norme entreranno in vigore appena approvate dal Consiglio UE.

 

Articoli collegati: