Come fare la radiazione per esportazione al PRA quando si vende o porta l'auto all'estero.

Stampa
Categoria principale: Pratiche auto Categoria: Radiazione
Creato 23 Ottobre 2011 Ultima modifica il 09 Luglio 2013

RADIAZIONE PER ESPORTAZIONE: Perchè trascriverla al PRA quando si porta, o vende, all'estero di un veicolo.

E' indispensabile annotare al PRA l'avvenuta radiazione per esportazione di un veicolo per almento due motivi:

  • RESPONSABILITA' CIVILE: se non si trascrive al PRA la radiazione per esportazione, l'auto formalmente resterà intestata a noi e quindi, sechi ha portato all'estero commette qualcosa di non molto bello, le autorità di polizia contatteranno, in prima battuta, chi risulta intestatario al PRA  per ... chiedere informazioni (magari alle tre di notte!);
  • RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVA: l'auto risulta ancora circolante e potrebbero arrivare multe prese all'estero;
  • BOLLO AUTO: non risultando ancora al PRA la radiazione per esportazione, la regione ritiene che il veicolo sia ancora circolante in Italia, quindi ci chiede di pagare il bollo auto.

E' chiaro quindi che si va incontro ad una serie di perdite di tempo, andando in giro per gli uffici, imprecando contro la burocrazia quando invece la burocrazia non c'entra nulla: occorreva solo informarsi!

Cosa bisogna fare per trascrivere al PRA la radiazione per esportazione del veicolo portato all'estero?

Spesso chi porta l'auto all'estero definitivamente pensa che con la nazionalizzazione nel nuovo paese (ossia prendendo le nuove targhe estere) si attivi un procedimento automatico di comunicazioni che aggiorai gli archivi in Italia senza bisogno di fare null'altro.

Purtroppo non è così. La radiazione per esportazione deve essere trascritta a richiesta di parte.

Vale a dire che l'auto risulta all'estero solo quando l'interessato consegna le targhe ed i documenti al PRA.

Cosa bisogna consegnare al PRA per radiare un veicolo che è stato portato all'estero definitivamente?

Per radiare un veicolo dal Pubblico Registro Automobilistico occorre consegnare i seguenti documenti:

  • Le targhe del veicolo;
  • il libretto di circolazione (carta);
  • il certificato di proprietà (foglio complementare per i veicoli vecchi);
  • la dichiarazione di definitiva esportazione, per persone fisiche o società, (è necessaria solo se il veicolo deve essere ancora esportato)
  • una nota di presentazione (mod NP3b) in alternativa si può utilizzare il retro del certificato di proprietà stesso.

Quando devo consegnare i documenti della radiazione per esportazione al PRA?

Ci sono più possibilità per consegnare i documenti relativi alla radiazione per esportazione del veicolo:

  • Prima di portare materialmente il veicolo all'estero: i documenti e le targhe si posssono consegnare in uno qualunque degli uffici del PRA. L'auto però a questo punto non può più circolare sulla strada e deve essere trasportata all'estero con un mezzo idoneo;
  • Dopo aver portato l'auto all'estero:
    • Prima di prendere le nuove targhe estere, stacco le targhe e le riporto in Italia, insieme ai documenti, per poterli consegnare al PRA e radiare il veicolo. Successivamente l'auto viene nazionalizzata nello stato estero. Attenzione in questo caso bisogna chiedere preventivamente all'autorità estera che rilascia le nuove targhe quali documenti sono necessari  per ottenere le targhe estere;
    • Dopo aver preso le nuove targhe dello stato estero: Dei documenti ritirati (targhe, carta di circolazione e certificato di proprietà) occorre farsi rilasciare l'attestazione di avvenuto ritiro. In questa attestazione l'autorità estera dichiara quali sono i documenti italiani che sono stati ritirati (targhe e/o carta di circolazione e/o certificato di proprietà). Questa attestazione sostituisce, al PRA , i documenti ritirati.  IMPORTANTE La fotocopia della carta di circolazione estera viene accettata dal PRA  in sostituzione della carta di circolazione italiana, delle targhe di circolazione e del certificato di proprietà.  Gli accordi comunitari (direttiva CEE 1999/37/CE) prevedono infatti che, almeno la carta di circolazione venga ritirata dall'autorità europea che nazionalizza un veicolo estero.

Come fare se alcuni o tutti i documenti o le targhe sono stati smarriti o rubati.

Può capitare che i documenti dell'auto (la carta di circolazione o il CdP) o le targhe vadano smarriti o vengano rubati.

In questo caso occorre sporgere denuncia presso l'autorità di polizia italiana. La denuncia viene accettata dal PRA in sostituzione dei documenti mancanti.

Non viene invece accettata la denuncia resa presso un'autorità di polizia di un Paese straniero.

Come e chi può richiedere al PRA la radiazione per esportazione.

Normalmente la richiesta di trascrizione della radiazione dal PRA per esportazione definitiva viene richiesta dall'intestatario stesso del veicolo, hanno anche titolo:

  • gli eredi, devono allegare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che attesti la qualità di erede;
  • chi non è intestatario al PRA ma è in possesso di titolo idoneo (per esempio un atto di vendita a proprio favore non trascritto al Pra).

E' possibile affidare la consegna materiale dei documenti, oltre che ad un'agenzia di pratiche automobilistiche, anche ad una persona di fiducia munendola di delega e della fotocopia del documento di identità dell'intestatario.

In ogni caso la richiesta di radiazione deve essere firmata sempre dall'intestatario al PRA.

E' possibile infine rivolgersi al Consolato Italiano all'estero. Il ministero degli Esteri ha infatti firmato una convenzione con l'Automobile Club d'Italia, che gestisce il Pubblico Registro, per consentire ai concittadini che si trovano alll'estero di presentare validamente la richiesta di radiazione per esportazione tramite consolato.

Costi e tempistica della radiazione per esportazione.

La radiazione per esportazione, richiesta presso gli uffici provinciale del PRA viene trascritta a vista.

Costo se si esporta verso un paese UE o SEE

  • se ha il Certificato di Proprietà € 47,48;
  • se il Certificato di Proprietà è stato smarrito, rubato o ritirato dall’Autorità estera o se dispone del foglio complementare € 62,10

Costo se si esporta verso un paese extra UE

  • se ha il Certificato di Proprietà € 36,68;
  • se il Certificato di Proprietà è stato smarrito, rubato o ritirato dall’autorità estera o se dispone del foglio complementare € 51,30.

I pagamenti possono essere effettuati in contanti oppure con il bancomat.

Alcune cautele quando si vende un veicolo che deve essere esportato.

Molto spesso i veicoli che devono essere esportati vengono in realtà venduti a commercianti esteri.

Per essere garantiti da possibili seccature future, conviene in ogni caso effettuare, presso il comune, la vendita al commerciante che acquista facendo autenticare un normale atto di vendita.

Sarà poi lo stesso commerciante a richiedere la radiazione per esportazione della sua auto. Infatti egli può compiere questa operazione come proprietario non intestatario, senza un maggiore aggravio di costi.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna