A+ A A-
  • Categoria: Proprietà

Acquisto dell'auto usata in leasing: come si trascrive al PRA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Acquisto dell'auto in leasing

Il contratto di leasing o leasing finanziario o locazione finanziaria è un contratto di finanziamento che consente, in cambio del pagamento di un canone periodico, di avere la disponibilità di un bene strumentale all’esercizio della propria professione o attività imprenditoriale.

Al termine del contratto, è possibile esercitare un’opzione di riscatto (ossia di acquisto del bene stesso) per una cifra pattuita, normalmente inferiore al valore di mercato del bene.

I soggetti interessati sono 3:

  1. l’utilizzatore: cioè colui che sceglie e utilizza il bene e può riscattarlo al termine del contratto;
  2. il concedente: la società di leasing che acquista materialmente il bene scelto dall’utilizzatore, conservandone la proprietà sino al momento del suo eventuale riscatto;
  3. il fornitore: chi vende il bene, scelto dall’utilizzatore, alla società di leasing.

Acquistare l'auto in leasing presenta sia i vantaggi del finanziamento che quelli del noleggio: infatti consente di poter disporre di beni senza bisogno di anticipare la somma di denaro necessaria per acquistarli.

Possono essere previsti nel contratto tutta una serie di servizi come assistenza, assicurazione, manutenzione ecc.

Rispetto al noleggio del bene è l’utilizzatore stesso che sceglie il bene ed il fornitore.

Inoltre, poichè il fornitore viene pagato in contanti dalla società finanziaria, in sede di acquisto si riesce ad usufruire di sconti sostanziosi.

Altri vantaggi sono costituiti dalla possibilità di acquisire la proprietà del bene al termine del contratto, il frazionamento dell’IVA nei canoni periodici, un ammortamento accelerato rispetto alle tabelle di ammortamento ordinario, un ulteriore vantaggio fiscale attraverso la detraibilità dei canoni periodici nell’arco della durata del contratto.

Rispetto alla vendita a rate, il bene rimane di proprietà della società concedente per tutta la durata del contratto, e passa all’utilizzatore solo se quest’ultimo al termine dello stesso esercita l’opzione di riscatto.

Purtroppo il leasing può essere stipulato solo da professionisti ed imprenditori.

Nella scelta del veicolo da acquistare è possibile individuare anche un'auto usata.

In questo caso dovrà essere richiesto al PRA il trasferimento di proprietà con contestuale annotazione della locazione finanziaria.

Contrariamente a quanto si verifica per una prima iscrizione di veicolo nuovo con contestuale annotazione del leasing, che può essere effettuata con la presentazione di una sola pratica, nel caso del veicolo usato, che quindi è qià iscritto al PRA, occorre presentare due pratiche distinte e consecutive:

  1. trascrizione di atto di vendita
  2. annotazione della locazione

Le due formalità non sono definibili con le procedure dello Sportello Telematico dell'Automobilista (STA) ma con due autonome procedure nei due uffici competenti:

  1. Presso il P.R.A. verrà aggiornato esclusivamente il Certificato di Proprietà Digitale CDPD
  2. Presso gli uffici del D.T.T (Motorizzazione Civile) dovrà essere invece richiesta l'annotazione della carta di circolazione.

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.