A+ A A-
  • Categoria: Proprietà

La vendita dell'auto a seguito di espropriazione forzata.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La vendita forzata dell'auto

Il mancato pagamento di un debito da parte del debitore e dà luogo al pignoramento dei suoi beni ed alla loro successiva liquidazione tramite vendita forzata, eventualmente preceduta dal fermo Amministrativo.

La vendita forzata può essere eseguita in due modalità:

  • tramite commissionario (Istituto Vendite Giudiziarie) nominato dal giudice dell’esecuzione;
  • tramite incanto (vendita all'asta).

Nel primo caso il commissionario, a seguito della vendita, redige processo il verbale di vendita e lo deposita presso la cancelleria del tribunale, nel secondo caso, con un provvedimento emesso dal giudice dell’esecuzione, si dispone la vendita all’incanto. Nel provvedimento stesso viene indicata la data e l'incarico al cancelliere, all’ufficiale giudiziario o l’Istituto Vendite Giudiziarie di eseguire le operazioni di vendita. Il giudice può delegare anche un notaio a eseguire le operazioni di vendita.

La vendita forzata dei beni per crediti tributari è disciplinata dal DPR 602/1973 (Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito).

Proprio l’art. 52 del DPR prevede che la vendita dei beni pignorati venga effettuata, tramite pubblici incanti a cura del concessionario senza necessità di autorizzazione da parte dell’autorità giudiziaria.

La procedura di espropriazione forzata provoca l’estinzione del diritto di proprietà sul bene del debitore, per cui l'acquisto da parte del nuovo proprietario determina, sotto il profilo giuridico, un acquisto della proprietà a titolo originario con la purgazione, quindi, da eventuali ipoteche o provvedimenti cautelari precedentemente iscritti.

A conclusione della procedura di espropriazione (vendita all'asta) viene redatto il verbale.

Lo stesso, in originale oppure in copia conforme, viene rilasciato dal concessionario o dalla cancelleria del tribunale al nuovo acquirente che potrà utilizzarlo come titolo per la trascrizione della sua proprietà al PRA.

Il verbale deve contenere anche l'indicazione della presenza o meno dei documenti di circolazione e di proprietà del veicolo. In caso di dichiarazione della mancanza di uno o entrambi di essi, è possibile richiederle il duplicato.

Come si trascrive al PRA la nuova proprietà.

Il nuovo acquirente di un veicolo all'asta deve iscrivere la sua proprietà al PRA.

Per i documenti necessari ed i costi per la trascrizione leggi il post.

Tagged under: proprietà,

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.