A+ A A-
  • Categoria: Proprietà

Vendita auto, come autenticare la firma quando un venditore è residente all'estero.

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

ATTO DI VENDITA a persone con diversa residenza

Il venditore deve sottoscrivere la dichiarazione di vendita a favore dell'acquirente davanti ad uno dei soggetti previsti (Comune, Motorizzazione, PRA, STA) che ne autentica la firma.

Se venditore ed acquirente possono incontrarsi, non ci sono problemi, basta andare insieme al PRA per fare l'atto di vendita e trascriverlo immediatamente.

Come fare se l'auto da vendere è intestata a più persone di cui una residente all'estero?

Non è necessario che le autentica delle sottoscrizioni della dichiarazione di vendita vengano effettuate contemporaneamente in quanto è possibile 'passarsi' l'atto da sottoscrivere fino al completamento delle autentiche stesse e, quindi, recarsi al PRA per chiederne la trascrizione a favore dell'acquirente.

L'autentica delle firme in pratica.

Ecco i passi da seguire per raccogliere tutte le sottoscrizioni di firma dell'atto di vendita:

  1. Si compila la dichiarazione di vendita (si trova sul retro del Certificato di Proprietà) indicando nei riquadri M e T i dati della persona che acquista ed il prezzo di vendita.
    Non bisogna scrivere niente sulla parte del quadro T destinata all'autenticazione di firma in quanto è compito dell'autenticatore;
    N.B: Se si dispone del CDPD la procedura è diversa, bisogna prima andare al PRA per 'materializzare' il certificato di proprietà.
  2. si applica sull'atto la marca da bollo prevista (attualmente 16,00) Attenzione, la marca è in funzione delle facciate dell'atto e non del numero di autentiche, quindi ogni 4 facciate deve essere applicata una marca da bollo;
  3. si invia l'atto compilato alla persona residente in all'estero (meglio se con posta raccomandata);
  4. la persona residente all'estero si reca al Consolato Italiano per firmare la dichiarazione di vendita e fare autenticare la sottoscrizione apposta;
  5. completo della firma autenticata presso il Consolato, l'atto viene restituito agli altri proprietari che, insieme all'acquirente, possono recarsi alla Motorizzazione, al PRA o presso uno STA per completare la sottoscrizione con la relativa autentica degli altri intestatari e richiedere la trascrizione al PRA della nuova proprietà a favore dell'acquirente.

La stessa procedura può essere utilizzata per l'intestazione dell'auto agli eredi in caso di decesso dell'intestatario se uno degli eredi si trova all'estero.

Analoga procedura si può applicare quando uno dei venditori è residente in altro comune, solo che, al punto 4, invece di recarsi al Consolato ci si reca al proprio comune di residenza.

 

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.