A+ A A-

Rientro in possesso quando si ritrova il veicolo rubato.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Quando un veicolo rubato viene ritrovato, e ritorna nel possesso del proprietario che aveva già trascritto al PRA la perdita di possesso, occorre trascrivere al PRA l'avvenuto rientro in possesso.

Si tratta di un atto molto importante sotto il profilo fiscale, al fine del corretto ripristino della situazione tributaria del veicolo. Dalla data di annotazione del rientro in possesso infatti ricomincia a decorrere l'obbligo del pagamento della tassa automobilistica.

Il rientro in possesso deve essere richiesto al PRA entro 40 giorni dal riacquisto del possesso o della disponibilità del veicolo (L. 53/1983).

Inoltre se dopo il furto del veicolo, ed il rimborso dell'assicurazione, il veicolo rubato viene ritrovato, e l’assicurato non denuncia tempestivamente il ritrovamento e mette l’autovettura a disposizione della compagnia assicuratrice, rischia di essere imputato di appropriazione indebita a danno della compagnia assicuratrice.

Pur non essendo obbligatoria, l’annotazione della formalità di rientro in possesso è indispensabile per poter dare seguito ad una successiva richiesta di trascrizione (es. in caso di vendita).

 

In alcuni casi però è possibile effettuare una formalità successiva senza prima effettuare l’annotazione del rientro in possesso, quando si chiede:

  • la radiazione  per demolizione del veicolo (è invece necessaria la trascrizione del rientro in possesso nel caso di radiazione per esportazione);   
  • la trascrizione di un atto di vendita in cui si specifica che il veicolo oggetto di vendita è stato ceduto senza la sua materiale detenzione;  
  • la cancellazione di ipoteca; 
  • dopo una perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva effettuata dall'intestatario, quando l’acquirente inadempiente intenda trascrivere l’atto di vendita in suo favore. Il rientro in possesso, in questo caso, può essere richiesto direttamente dall’acquirente, contestualmente alla trascrizione dell’atto di vendita, allegando l’ultimo Certificato di Proprietà emesso o, eventualmente, la relativa denuncia di smarrimento con richiesta di duplicato del CdP;
  • quando l'ultima formalità trascritta è una vendita da proprietario non intestatario ex atr 2688 cc (in questo caso occorre, obbligatoriamente, allegare l’ultimo CdP emesso).

Quali documenti per il rientro in possesso e quanto costa.

Alla richiesta di rientro in possesso occorre allegare:

  • il Certificato di Proprietà cartaceo o Foglio Complementare per i veicoli più vecchi, eventualmente, la relativa denuncia di smarrimento o la ds di resa denuncia - Attenzione non serve si si ha il cdp Digitale;
  • la nota di presentazione mod. NP3C in caso di indisponibilità del CdP o per i veicoli muniti di foglio complementare; 
  • il titolo a base del ritrovamento (a seconda della perdita di possesso registrata):
    -verbale di ritrovamento e restituzione del veicolo rubato all'avente diritto in copia conforme o dichiarata conforme o dichiarazione sostitutiva attestante gli estremi del verbale di restituzione;  
    -atto con cui è rimessa la querela per appropriazione indebita in copia conforme o dichiarata conforme o dichiarazione sostitutiva  contenente gli estremi dell’atto di remissione (art. 340 cpp);  
    -verbale di restituzione all’avente diritto del veicolo oggetto di appropriazione indebita in copia conforme o dichiarata conforme o dichiarazione sostitutiva contenente gli estremi del verbale di restituzione;  
    -atto con cui viene revocato il provvedimento giudiziario o amministrativo che ha determinato l’annotazione della perdita di possesso (es provvedimento di dissequestro) anche questo in copia conforme o dichiarata conforme o dichiarazione sostitutiva  contenente gli estremi del provvedimento;
    -dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale si dichiari il rientro in possesso e la relativa causa.

La trascrizione del rientro in possesso di un veicolo è esente dal pagamento dell'Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) e dagli emolumenti dovuti al PRA. Si devono pagare solo le imposte di bollo: euro 32 se si utilizza il CdP come nota di presentazione; euro 48 se si utilizza il mod. NP3C come nota di presentazione.

Tagged under: Perdita di possesso,

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.