A+ A A-

  • Categoria: Proprietà

Atto di vendita digitale al PRA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La marca da bollo per l'atto di vendita diventa digitale

Non è più necessario portare la marca da bollo quando si va al PRA per il passaggio di proprietà, viene emessa una marca virtuale.

Ma c'è di più, non ci faranno più compilare moduli cartacei (neanche l'atto di vendita !) tutti i processi vengono svolti in modalità digitale: dalla predisposizione di note di presentazione ed atti alla formazione del fascicolo digitale del passaggio di proprietà.

Già dal 2015 l'Agenzia delle Entrate aveva autorizzato il pagamento virtuale dell'imposta di bollo per il rilascio dell'autentica delle sottoscrizioni degli atti di vendita di beni mobili registrati presso il PRA, adesso questa opportunità si applica nel quadro della completa trasformazione in digitale dell'intera pratica di trapasso della proprietà.

In pratica quindi l'atto di vendita nasce nativo digitale (si firma sulla tavoletta grafica) con apposizione della marca da bollo virtuale ed acquisizione tramite scanner dei documenti di identità e codice fiscale.

Ovviamente non verrà più emesso il tradizionale certificato di proprietà cartaceo, ma verrà emesso il Certificato di Proprietà Digitale CDPD del quale non potrà più verificarsi il furto o lo smarrimento!.

Se poi aggiungiamo il fatto che si può pagare con il bancomat e che in quasi tutte le sedi PRA è possibile prenotare il ticket di accesso tramite telefono con Qurami dobbiamo dire che è un bel passo avanti della Pubblica Amministrazione per la semplificazione e modernizzazione dell'accesso agli uffici del Cittadino.

Tagged under: atto di vendita, CDPD,

Utilità