Per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito, Autoinformazioni utilizza cookie di sessione e di terze parti. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su OK) o scroll di pagina comporta l'accettazione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione, dunque, autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Per maggior informazioni è a tua disposizione l’informativa vai su Approfondisci.

Visura nominativa attuale e storica via PEC per Emergenza Coronavirus

RICHIESTE AL PRA CON PEC DELLA VISURA NOMINATIVA STORICA ED ATTUALE

Vista la situazione emergenziale generata dal CORONAVIRUS COVID-19, ACI consente agli Avvocati di richiedere agli Uffici PRA LA VISURA NOMINATIVA (STORICA O ALLO STATO ATTUALE) tramite PEC .

Le visure nominative possono essere inoltre richieste anche da Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento, Curatori fallimentari e Notai.

A seguito della chiusura forzata degli sportelli PRA dovuta ai decreti COVID, ACI ha messo in atto delle modalità operative eccezionali che fanno parte di un “pacchetto” di iniziative volte ad eliminare gli spostamenti fisici sul territorio delle persone e dei professionisti per ridurre il rischio di contaggio.

Coronavirus, le scadenze e le proroghe che riguardano gli automobilisti

Il decreto per fronteggiare il Coronavirus Covid19, approvato il 24 marzo 2020 dal consiglio dei ministri, noto come "Cura Italia" e che fissa le regole per gli spostamenti urbani nonchè la chiusura delle attività commerciali scadrà il prossimo 3 aprile (salvo proroghe).

Ma il DPCM contiene anche importanti proroghe che riguardano gli automobilisti

Coronavirus: ho fatto un passo per scappare da te - Bucaneve

Bucaneve: ho fatto un passo per scappare da te 

Sfuggire al Coronavius, cosa c'è di meglio di un bel brano musicale?

Telemagenta.tv

Autocertificazione Coronavirus, il modulo n 4 del 26 marzo 20 aggiornato del Ministero dell’Interno

Coronavirus - Covid 19

4° aggiornamento del 26 marzo 2020 del modulo di autocertificazione predisposto dal ministero dell’Interno per giustificare il movimento fuori dalla propria abitazione. Vale per tutto il territorio nazionale e rispetto al precedente contiene, per chi viene fermato, la dichiararazione di essere a conoscenza dei nuovi divieti imposti dal decreto del governo per contenere il contagio e soprattutto delle nuove sanzioni che prevedono una multa da 400 euro a 3.000 euro per tutti coloro che non rispettano le norme. 

Tu sei qui:

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.
Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.
AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.