Per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito, Autoinformazioni utilizza cookie di sessione e di terze parti. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su OK) o scroll di pagina comporta l'accettazione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione, dunque, autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Per maggior informazioni è a tua disposizione l’informativa vai su Approfondisci.

Roma, la mobilità che verrà dopo l' emergenza Covid-19

Quella del Coronavirus è una enorme sfida che ha chiamato a raccolta saperi, intelligenze e sensibilità diverse uniti come non mai per un obiettivo comune: trovare il modo, nuovo, di stare insieme.

Pubblichiamo volentieri alcuni brani dell'intervista a Vittorio Loreto, professore ordinario di fisica dei sistemi complessi all’università La Sapienza che, con il suo gruppo di lavoro, è al lavoro per studiare e sostenere la mobilità a Roma in questa delicata fase di ripartenza post Coronavirus.

Add a comment

COVID-19, Presentazione al PRA di pratiche via PEC o mail

In occasione dell'Emergenza COVID-19 era già stato consentito dal 14 aprile 2020 richiedere al PRA via PEC o via mail alcune pratiche che rivestono particolare carattere di indifferibilità e di urgenza, allegando la nota di richiesta e la relativa documentazione a supporto in formato PDF, nonché la ricevuta del pagamento.

L'elenco delle formalità previste è stato aumentato ed il servizio ulteriormente migliorato.

Modalità operative di presentazione al PRA di pratiche via PEC o mail

Add a comment

Come fare ripartire la macchina ferma da un mese

Questa emergenza Coronavirus ci ha costretto ad un blocco prolungato delle uscite da casa e, per la maggiaranza della gente, al mancato uso dell'automobile che è rimasta ferma in strada o nel box.

Ma, la sosta forzata, può provocare danni all'auto?

Certamente la prolungata inattività di un veicolo può provocare danni, a meno che non si siano messi in atto alcuni piccoli accorgimenti duranti in periodo di sosta.

In particolar modo:

  • mettere in moto e spostare anche di poco l'auto per evitare la ovalizzazione delle gomme e la scarica totale della batteria (in realtà bisognerebbe circolare almeno per qualche chilometro, e portare il motore a regime alzando il numero dei giri, almeno per una decina di minuti prima di spegnere nuovamente l’auto);
  • se possibile utilizzare un caricatore tampone per la batteria. Esistono dei caricabatterie intelligenti o automatici, facilmente reperibili così come i kit solari per il mantenimento della carica, utili quando non è disponibile una presa di corrente per la ricarica. Se l'auto è all'esterno, bisogna collegare i morsetti alla batteria con la giusta polarità e posizionare il pannellino solare all’interno dell’auto esponendolo quanto più possibile ai raggi del sole o comunque alla luce;
  • verificare sempre di non aver lasciato utilizzatori accesi (luci, autoradio ..) ;
  • verificare se sul pavimento o strada non ci siano tracce di perdite di liquidi, eventuali sbalzi termici possono provocare perdite e quindi abbassamento dei livelli;
  • controllare la pressione delle gomme, perché un valore troppo basso potrebbe accentuare la deformazione degli pneumatici
  • proteggere l'integrità della carrozzeria con un buon telo protettivo.
Add a comment

Cosa cambia dal 18 maggio per gli spostamenti in auto

La nuova fase della mobilità post lockdown Coronavirus che scatterà da lunedì 18 maggio in tutta Italia, darà tra l'altro maggiori libertà di spostamento in auto e moto.

Nell’Art.1 della bozza del Decreto Rilancio si legge infatti: “A partire dal 18 maggio 2020 gli spostamenti all’interno del territorio regionale non sono soggetti ad alcuna limitazione, fatte salve le misure di contenimento più restrittive adottate relativamente a specifiche aree del territorio regionale, soggette a particolare aggravamento della situazione epidemiologica”.

Di fatto potremo metterci in auto o salire in sella alla nostra moto anche solo per il piacere di fare un giro all’interno della propria Regione di residenza (ed a meno di misure più restrittive emanate dalle singole regioni che limitino questa possibilità), invece, per spostarsi in un'altra regione, dovremo presumibilmente aspettare il 3 giugno.

Add a comment
Mascherina chirurgica

Coronavirus Covid-19, scegliere ed indossare correttamente la mascherina chirurgica.

Se ne parla da tempo e sono, purtroppo, l'oggetto del desiderio di tutti noi: le mascherine protettive contro il terribile Coronavirus Covid-19.

Anche se in un primo tempo tanti 'esperti' sbandieravano la poca utilità della mascherina per proteggersi dal virus, è evidente che invece rappresentano un presidio minimo da utilizzare rispettando inoltre sempre le indicazioni date dalle autorità, in particolar modo rispettare la distanza interpersonale ed il divieto di uscita (finchè previsto).

Ricordarsi di indossare le mascherine anche in auto quando è presente un passeggero o quando si suppone che l'areazione o il filtro antipolvere del condizionatore sia inquinato.

Normalmente le mascherine chirurgiche sono realizzate in tessuto non tessuto per coprire naso e bocca e vengono fermate dietro alla nuca da lacci o molto più spesso da elastici.

Add a comment

E' possibile richiedere la perdita di possesso al PRA con PEC o MAIL

La perdita di possesso AL PRA CON PEC o MAIL

Vista la prosecuzione della situazione emergenziale generata dal CORONAVIRUS, ACI ha deciso di ampliare le casistiche di pratiche che i cittadini possono presentare utilizzando la PEC oppure e-mail.

In una prima fase è stato consentito solo l'invio con PEC delle revoche dei fermi amministrativi ora si aggiungono perdita di possesso, rientro in possesso, la sospensione del pignoramento .

Le richieste possono essere effettuata solo dall’intestatario del veicolo, allegando la nota di richiesta e la relativa documentazione a supporto in formato PDF nonché la ricevuta del pagamento effettuato con PagoPA .

Add a comment

Coronavirus: scadenze e proroghe in campo automobilistico

Scadenze e proroghe in campo automobilistico

Per l'emergenza Coronavirus, Il Dl Cura Italia si è occupato anche di tutti i procedimenti amministrativi prorogandone i termini di scadenza, con tutto vantaggio per la mobilità dei cittadini.

Ecco le nuove scadenze del DL Cura Italia:

Add a comment

Tu sei qui:

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.
Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.
AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.