Per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito, Autoinformazioni utilizza cookie di sessione e di terze parti. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su OK) o scroll di pagina comporta l'accettazione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione, dunque, autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Per maggior informazioni è a tua disposizione l’informativa vai su Approfondisci.

COVID-19, Presentazione al PRA di pratiche via PEC o mail

In occasione dell'Emergenza COVID-19 era già stato consentito dal 14 aprile 2020 richiedere al PRA via PEC o via mail alcune pratiche che rivestono particolare carattere di indifferibilità e di urgenza, allegando la nota di richiesta e la relativa documentazione a supporto in formato PDF, nonché la ricevuta del pagamento.

L'elenco delle formalità previste è stato aumentato ed il servizio ulteriormente migliorato.

Modalità operative di presentazione al PRA di pratiche via PEC o mail

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Emergenza COVID-19. Ulteriore comunicazione sulla validità del certificato di revisione annuale e sull’utilizzazione delle autorizzazioni di breve durata.

Il Segretariato della CEMT, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti , in considerazione del perdurare dello stato di emergenza, ed a seguito alla circolare n. 3 del 1 aprile 2020. ha comunicato l’ulteriore estensione della validità dei documenti come di seguito indicato:

  • Il certificato di revisione annuale dei veicoli a motore e rimorchi la cui validità sia scaduta dopo il 12 marzo - già prorogata fino al 30 giugno 2020 - si intende prorogata fino al 31 dicembre 2020; pertanto, detti certificati devono ritenersi validi a tutti gli effetti sino a tale ultima data.
  • Le autorizzazioni di breve durata – pari a 30 giorni dall’inizio del viaggio dal paese di immatricolazione del veicolo – la cui validità, ove il veicolo non avesse potuto ultimare il viaggio, era già stata spostata al 30 giugno 2020, è ora ulteriormente prorogata al 31 dicembre 2020; di conseguenza, sino a tale data, sarà consentito, al ricorrere delle predette condizioni, portare a termine i viaggi in corso.

Restano ovviamente ferme eventuali disposizioni più favorevoli previste dalle disposizioni europee, quando applicabili.

(Circ. n. 10909 del 1 luglio 2020)

Roma, la mobilità che verrà dopo l' emergenza Covid-19

Quella del Coronavirus è una enorme sfida che ha chiamato a raccolta saperi, intelligenze e sensibilità diverse uniti come non mai per un obiettivo comune: trovare il modo, nuovo, di stare insieme.

Pubblichiamo volentieri alcuni brani dell'intervista a Vittorio Loreto, professore ordinario di fisica dei sistemi complessi all’università La Sapienza che, con il suo gruppo di lavoro, è al lavoro per studiare e sostenere la mobilità a Roma in questa delicata fase di ripartenza post Coronavirus.

CORONAVIRUS EMERGENZA COVID-19, E' POSSIBILE RICHIEDERE PARTICOLARI PRATICHE AL PRA VIA PEC o MAIL

RICHIESTE AL PRA CON PEC o MAIL

ATTENZIONE: LEGGERE ANCHE L' AGGIORNAMENTO DEL 5 MAGGIO 2020

Vista la situazione emergenziale generata dal CORONAVIRUS COVID-19, ACI consente ai privati cittadini ed agli Avvocati di richiedere agli Uffici PRA alcune pratiche che rivestono particolare carattere di indifferibilità ed urgenza tramite PEC oppure e-mail.

A seguito della chiusura forzata degli sportelli PRA dovuta ai decreti COVID, ACI ha messo in atto delle modalità operative eccezionali che fanno parte di un “pacchetto” di iniziative volte ad eliminare gli spostamenti fisici sul territorio delle persone e dei professionisti. Viene quindi favorita la digitalizzazione di alcuni processi, lo smart working degli Operatori PRA in applicazione delle disposizioni di cui al DPCM 11 marzo 2020.

Cosa cambia dal 18 maggio per gli spostamenti in auto

La nuova fase della mobilità post lockdown Coronavirus che scatterà da lunedì 18 maggio in tutta Italia, darà tra l'altro maggiori libertà di spostamento in auto e moto.

Nell’Art.1 della bozza del Decreto Rilancio si legge infatti: “A partire dal 18 maggio 2020 gli spostamenti all’interno del territorio regionale non sono soggetti ad alcuna limitazione, fatte salve le misure di contenimento più restrittive adottate relativamente a specifiche aree del territorio regionale, soggette a particolare aggravamento della situazione epidemiologica”.

Di fatto potremo metterci in auto o salire in sella alla nostra moto anche solo per il piacere di fare un giro all’interno della propria Regione di residenza (ed a meno di misure più restrittive emanate dalle singole regioni che limitino questa possibilità), invece, per spostarsi in un'altra regione, dovremo presumibilmente aspettare il 3 giugno.

Coronavirus: informazioni gratuite sulla mobilità da ACI Infomobility

Nel periodo di emergenza Coronavirus-Covid19 è importantissimo tenersi aggiornati sulla situazione dei trasporti nel nostro Paese: stazioni ferroviarie, trasporto pubblico locale, porti, aeroporti, ecc..

Per questo scopo ACI Infomobility mette a disposizione dei cittadini il numero verde gratuito  800 18 34 34

L’800.18.34.34 chiarisce, inoltre, quali documenti deve portare con sé chi ha necessità di spostarsi in questo periodo di emergenza.

E' possibile richiedere la perdita di possesso al PRA con PEC o MAIL

La perdita di possesso AL PRA CON PEC o MAIL

Vista la prosecuzione della situazione emergenziale generata dal CORONAVIRUS, ACI ha deciso di ampliare le casistiche di pratiche che i cittadini possono presentare utilizzando la PEC oppure e-mail.

In una prima fase è stato consentito solo l'invio con PEC delle revoche dei fermi amministrativi ora si aggiungono perdita di possesso, rientro in possesso, la sospensione del pignoramento .

Le richieste possono essere effettuata solo dall’intestatario del veicolo, allegando la nota di richiesta e la relativa documentazione a supporto in formato PDF nonché la ricevuta del pagamento effettuato con PagoPA .

Tu sei qui:

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.
Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.
AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.