kit ripara gomma bucata

Gomma a terra, sgonfia o bucata: che fare?

Gomma a terra, sgonfia! Cosa fare?

Trovarsi con una gomma a terra fortunatamente, non è frequente ma può capitare. I moderni battistrada, infatti, hanno mescole più resistenti e le condizioni delle strade (buche a parte) sono molto migliorate.

Ciò nonostante la bucatura della gomma è sempre alle porte: il classico chiodo o vetro incontrato sul terreno o, più semplicemente una perdita lenta di cui ci accorgiamo solo quando il pneumatico è molto sgonfio.

Per prima cosa ricordiamoci che non bisogna mai guidare con una gomma sgonfia: oltre a danneggiare lo pneumatico, può essere molto pericoloso, una gomma sgonfia può mettere in pericolo la stabilità e la direzionalità del veicolo con il rischio anche di cedimento strutturale interno, cioè il materiale all’interno dello pneumatico può danneggiarsi irreparabilmente rendendo impossibile la riparazione ed obbligando quindi alla sostituzione dello pneumatico.

Gomma sgonfia ma non bucata.

Come fa un pneumatico senza buchi a sgonfiarsi? Quando la gomma si sgonfia anche senza fori è perchè c'è qualche piccola perdita o dalla valvola oppure dal contatto gomma cerchione.

I punti critici fondamentali sono lo stelo della valvola ed il cerchione su cui è montato la gomma. Le valvole sono un componente non prive di usura, infatti le sostanze sull’asfalto le fanno rovinare in modo costante.

Con le valvole molto usurate, è possibile una perdita di aria lenta e costante.

Attenzione anche al bordo del cerchione su cui appoggia il tallone del pneumatico: dopo piccoli urti, come buche o marciappiedi potrebbe essersi ammaccato e quindi causare la lenta fuoriuscita dell'aria.

Dopo il gonfiaggio della gomma per proseguire il viaggio bisogna portare la ruota dal gommista che è in grado di individuare il guasto e ripararlo.

Gomma sgonfia o a terra.

Le auto moderne non hanno più in dotazione la gomma di scorta o il ruotino ma il kit di riparazione. In ogni caso è consigliabile acquistarlo ed usarlo anche se si ha un'auto fornita di ruota di scorta.

KIT Gonfia e ripara, come cosa è e come funziona.

Il KIT Gonfia e ripara è uno strumento che, in caso di foratura, permette di dire addio alla vecchia ruota di scorta e riparare in modo facile e veloce la gomma bucata.

Il kit Gonfia e ripara occupa poco spazio ed offre diversi vantaggi: è economico, semplice da usare, è adatto anche alle gomme invernali e occupa pochissimo spazio nel bagagliaio.

Normalmente il kit Gonfia e ripara è composto da una piccola valigia contenente:

  • una bomboletta con liquido sigillante pressurizzato, che diventa schiuma (fino a 650 ml);
  • un piccolo compressore alimentato tramite la presa accendisigari dell'auto a 12 volt.

Il compressore ha un alloggiamento dove bisogna inserire la bomboletta contenente lo spray in grado di riparare piccole forature e riportare in pressione lo pneumatico.

Il kit Gonfia e ripara non comporta manutenzione e vi consente di evitare di usare il crick e svitare bulloni, inoltre si può utilizzare sulle ruote di tutti i veicoli.

Vi consente di effettuare i kilometri necessari per giungere a destinazione con una riparazione della bucatura rapida e senza troppa fatica. La riparazione effettuata con il kit è una soluzione temporanea, veloce, ma non è definitiva vi permette di rimettervi in viaggio velocemente e portare la gomma a riparare dal gommista.

Il Kit ripara gomme, se non usato, rimane attivo per circa due anni.

Come si usa il kit Gonfia e ripara in caso di foratura.

Quando ci si accorge di aver bucato bisogna fermarsi in zona di sicurezza ed indossare il giubbino catarifrangente prima di scendere dall'auto.

Constatata la necessità di intervenire bisogna posizionare il triangolo di segnalazione ad almeno 50 metri dal luogo dove è ferma l'auto.

Si prende il kit per gonfiaggio delle gomme e, per prima cosa si inserisce la bomboletta nel compressore che va poi allacciato alla presa elettrica dell'accendisigari all’interno dell’autovettura.

In questa fase bisogna tenere l’auto accesa in modo da generare la corrente di alimentazione del compressore.

A questo punto inserite l’estremità della cannula della bomboletta sulla valvola della gomma forata ed accendete il compressore di gonfiaggio. Il gonfiaggio si completa in circa 10 minuti fino al raggiungimento della pressione del pneumatico.

Una volta gonfiata la gomma, spegnete il compressore e rimuovete la cannella dalla valvola procedendo nelle operazioni inverse.

Dopo aver gonfiato la gomma bucata è bene aspettare alcuni minuti prima di ripartire. Percorrete 10 chilometri a bassa velocità (max 60km/h) e ricontrollate la pressione. Se è nella norma, procedete verso l’officina più vicina per effettuare la riparazione definitiva.

Invece, se dovete percorrere un tragitto più lungo, fermatevi regolarmente per controllare la pressione della gomma forata.

In conclusione, ruota di scorta o no, un kit di gonfiaggio gomme, è molto più comodo e meno faticoso. E ricordatevi che la pressione delle gomme deve essere periodicamente controllata e mantenuta alla giusta pressione: Oltre alla sicurezza di viaggio, guidare con le gomme sgonfie incide sulle nostre tasche con un deterioramento del battistrada ed un maggior consumo di carburante.

Articoli collegati: