Pulire il casco moto

Come igienizzare il casco della moto

Pulire il casco della moto.

I caschi per la moto, indispensabili per la sicurezza, sono soggetti a sporcarsi facilmente, sia esternamente, essendo a contatto con polvere parassiti e materiali inquinanti e moscerini ed insetti che vi si appiccicano durante la marcia, sia internamente soprattutto durante il periodo estivo per l’eccessivo calore che favorisce la sudorazione.

Le quattro parti del casco da pulire.

Lavare il casco è una operazione da fare con estrema cura perchè se gli interni sono lavati male posso restringersi rendendo difficile indossarlo. L'interno in polistirolo non deve bagnarsi o inumidirsi altrimenti si rischia di causare una deformazione della calotta interna, con conseguente difficoltà ad indossarlo.

Vediamo quindi i vari passaggi per pulire ed igienizzare correttamente il caso moto:

  • pulire la calotta esterna del casco;
  • pulire la calotta interna del casco;
  • pulire l'imbottitura interna del casco;
  • pulire la visiera del casco.

Pulire la calotta esterna del casco.

La pulizia della parte esterna del casco è importante non solo per motivi estetici ma perchè è quella più direttamente a contatto con gli agenti atmosferici ed è anche quella che viene più spesso a contatto con le nostre mani.

Per pulire la calotta esterna del casco normalmente sporca conviene utilizzare un panno morbido in microfibra imbevuto di sapone neutro ed acqua tiepida. Strofinare bene sulle parti molto sporche assicurandosi di togliere il materiale depositatovisi.

Se invece abbiamo una situazione particolarmente sporca (grasso o altro) conviene usare uno spray specifico che non graffia e non intacca la lucidità della vernice.

Evitare accuratamente l'utilizzo di saponi dal pH troppo acido o alcalino, per evitare il rischio di "grattare" via la vernice del casco rendendolo opaco e brutto esteticamente.

Pulire la calotta interna del casco.

Bisogna prestare particolare attenzione alla pulizia della calotta interna del casco in quanto essa è molto importante per la sicurezza e non bisogna intaccarne le qualità costruttive con l'uso di prodotti detergenti non idonei.

Per la calotta interna del casco è normalmente utilizzato polistirolo o polistirene ed esistono diverse mescole di polistirene che potrebbero reagire male al contatto con soluzioni acquose e chimiche dando luogo a rigonfiamenti che, come detto, modificando la consistenza del materiale, potrebbero andare a discapito della sicurezza.

Evitiamo quindi di bagnare questa parte è sufficiente strofinare l'interno con un panno morbido eliminando i residui di polvere.

Pulire l'imbottitura interna del casco.

La parte interna del casco andrebbe sanificata regolarmente. Gli interni del casco sono la parte più confortevole quindi la loro corretta manutenzione consente di preservarne il tessuto, gli spessori e l’integrità dei cuscinetti, oltre che l’igiene e la pulizia.

I caschi con l'imbottitura estraibile sono senza dubbio più facili da pulire: basta lavarla con acqua fredda farla asciugare all'ombra in un luogo asciutto e ventilato e quindi, trattandosi di una parte a contatto con la testa, spruzzarla con uno spray disinfettante a base di clorexidrina.

Se l'imbottitura del casco viene asciugata al sole rischia di restringersi e di alterare la spugna interna.

Questa condizione rende difficile indossare il casco o rischia comunque di comprometterne l'efficienza. In alcuni casi il casco potrebbe diventare eccessivamente largo, riducendo la sua capacità di assorbire gli urti in caso di caduta.

Asciugare il casco in una zona ombreggiata ma senza ventilazione rischia invece di formare muffe ed odori sgradevoli.

Per sanificare l’imbottitura e tutte le parti mobili potete anche usare la lavatrice con lavaggio delicato (al massimo a 30 gradi).

Se l'imbottitura del casco non è rimovibile, pulire con uno straccio umido o meglio una salvietta umidificata quindi, quando si è asciugata usare uno spray con proprietà antibatteriche per eliminare gli odori sgradevoli causati sopratutto dal sudore.

Pulire la visiera del casco.

La visiera del casco è importantissima perchè deve sempre garantire la migliore visibilità.

Per prima cosa per questa operazione è bene utilizzare i guanti per non correre il rischio di graffiare la visiera del casco.

Per la pulizia, anche in questo caso, in presenza di sporco normale si può utilizzare un panno morbido imbevuto di sapone neutro ed acqua tiepida, in caso di sporco tenace, sopratutto insetti, conviene provare ad immergerla in un contenitore di acqua calda per alcuni minuti, ed eliminate con delicatezza i residui utilizzando un batuffolo di ovatta.

Non usare la spugna, perché il suo lato ruvido potrebbe rovinare la visiera.

Per sgrassare usare un apposito spray con proprietà pulenti e antiappannanti per salvaguardare, allo stesso tempo, l'estetica e la visibilità.

Per le visiere moderne dotate di un'ulteriore visiera interna, chiamata pinlock che aderisce alla visiera esterna, ricordarsi di non rimuoverlo durante la pulizia a meno che non sia particolarmente sporco, in questo caso va rimosso e pulirlo separatamente, rimontandolo solamente quando è perfettamente asciutto e privo di qualsiasi residuo di sporcizia.

La manutenzione del casco.

Periodicamente verificare anche lo stato delle prese d’aria e dei filtri del casco: accertatevi che siano liberi da materiale che impedisce il passaggio dell’aria di ventilazione (polvere o foglie).

Quando non si utilizza il casco è meglio non chiudere completamente la visiera esterna per evitare lo schiacciamento della guarnizione in gomma attorno alla visiera e quindi le infiltrazioni di acqua in caso di pioggia.

Articoli collegati: