Eco-incentivi per le auto non inquinanti ed elettriche: fino a 5 mila euro di bonus per le vetture che emettono meno di 95 g/km do CO2.

Se ne parlava ed adesso qualcosa è arrivato, la commissione Trasporti della Camera ha adottato un testo che prevede un incentivo di 5 mila euro per chi acquista un'auto a basso impatto ambientale. Per usufruire del contributo occorre rottamare la precedente auto.

Lo stanziamento complessivo previsto dalla proposta di legge è di 140 milioni, di cui 60 milioni per gli incentivi ed 80 milioni per il finanziamento del piano. 

Il testo prevede anche un piano nazionale per sostenere lo sviluppo dei punti di ricarica, punto debole del sistema auto-elettrica.

Come sono suddivisi gli eco-incentivi e quanto durano.

Il questa prima fase del disegno di legge è prevista l'erogazione dell'eco-contributo dal 1 gennaio del prossimo anno fino al 2015 con le seguenti modalità di erogazione:

Eco-incentivo per l'anno 2013

  • Contributo di 5.000 euro per le auto che non superano i 50 g/km di CO2 
  • Contributo fino a 1.200 euro per le auto fino 95 g/km. 

Eco-incentivo per l'anno 2014

  • Contributo di 4.000 euro per le auto che non superano i 50 g/km di CO2 
  • Contributo fino a 1.200 euro per le autofino 95 g/km. 

Eco-incentivo per l'anno 2015

  • Contributo di 3.000 euro per le auto che non superano i 50 g/km di CO2 
  • Contributo fino a 800 euro per le autofino 95 g/km. 

Se il disegno di legge non sarà modificato, a beneficiare del bonus saranno le auto elettriche, mezzi a gpl e metano, ibridi, e citycar a benzina, insomma tutte le auto che non emettono emissioni inquinanti.

Ora, dopo la Commissione Trasporti della Camera, bisognerà attendere l'esame dell'aula in calendario per giugno.

 

Articoli collegati: