Gomme per tutte le stagioni

Il 15 novembre scatta l’obbligo delle dotazioni invernali, quali gomme scegliere?

Il 15 novembre scatterà su quasi tutte le strade italiane l’ obbligo di viaggiare con gli pneumatici invernali (o le catene nel bagagliaio) le cd 'dotazioni invernali'.

Non adeguarsi, oltre ad essere pericoloso, comporta una multa salata.

Che tipo di dotazione invernale scegliere.

Il mercato offre varie soluzioni, gomme invernali, da neve, catene, ragni e calze. Ognuna di queste ha caratteristiche particolari che lo rendono più o meno conveniete per il singolo uso.

Per prima cosa occorre fare un controllo tecnico per verificare l'applicabilità sul proprio veicolo.

Le auto moderne hanno infatti spesso un tipo di sospensione che non è compatibile con le classiche catene. In questo caso bisogna ricorrere ai ragni, alle «calze» oppure alle «catene» in Nylon. Queste, anche se efficaci, sono delicate ed in presenza di tratti di asfalto non innevati rischiano di usurarsi velocemente.

Perchè le gomme invernali sono più sicure

Le gomme invernali sono concepite per affrontare le caratteristiche della stagione invernale: asfalto gelido (sotto i 7 gradi), bagnato, fangoso, ghiacciato.

La struttura della carcassa, la mescola e il battistrada delle gomme invernali sono studiate per dare il massimo delle prestazioni in quelle condizioni ambientali peggiori per la guida.

Non solo su acqua e neve, ma anche sull' asfalto pulito o in presenza di basse temperature la mescola della gomma invernale fa una grande differenza: aumenta l'aderenza e migliora la guidabilità.

Con le gomme invernali gli spazi di frenata su strada bagnata si riducono fino al 15% rispetto alla gomma estiva, mentre su fondo innevato la riduzione arriva al 50%.

Le gomme 'Quattro stagioni'

Le gomme 'quattro stagioni' (in inglese, allseason) stanno conquistando il mercato per la loro praticità.

Le gomme 'quattro stagioni' si possono utilizzare, infatti, tutto l’anno (anche d’inverno sulle strade con obbligo di «dotazione invernale»): si risparmia così sull'acquisto e rimessaggio del secondo treno di gomme.

Sono marchiate M+S (come le gomme invernali) e garantiscono la mobilità anche in caso di nevicate improvvise.

Cosa scegliere quindi tra le dotazioni invernali disponibili?

Premesso che bisogna montare uno dei tipi di gomma prescritto sulla carta di circolazione, occorre fare attenzione che su di esse ci sia la marchiatura M+S.

Per le quattro stagioni il codice di velocità deve essere lo stesso delle gomme estive.

Quale misura di gomme scegliere?

Le ruote con sezione più piccola sono indicate per chi affronta spesso la neve, magari in condizioni estreme tali da consigliare anche le catene.

Il codice di velocità delle gomme.

Il codice di velocità è indicato dalla lettera che segue la misura. Ad esempio, nella misura 205/65-16 V, la lettera V indica in 240 km/h la velocità massima permessa.

La maggior parte delle gomme invernali usate da berline e compatte non superano la lettera H (210 km/h), spesso sono T (190 km/h) o addirittura Q (160) per le utilitarie.

Il Codice della strada permette di usare gomme invernali con un codice di velocità inferiore a quello delle estive. In questo caso bisogna apporre nell' abitacolo de veicolo un adesivo che indica la velocità massima raggiungibile.

Articoli collegati: