A+ A A-

Milano: da Febbraio 2019 attiva l'area B per la limitazione del traffico in ingresso

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Indice articoli

Cosa è l' Area B?

L' Area B è una zona a traffico limitato che prevede il divieto di accesso e circolazione per alcune tipologie di veicoli particolarmente inquinanti sulla base della classe ambientale.

L'ingresso sarà monitorato attraverso 73 varchi elettronici di cui 16 già installati.

I veicoli cui è consentito il passaggio non sono soggetti a pagamento.

La mappa dell’area denominata Area B è quasi l'intero territorio della città di Milano ed è delimitato da 186 punti di accesso lungo il perimetro dei confini.

L'accesso e la circolazione dinamica nel territorio metropolitano è vietato nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì dalle ore 07.30 alle ore 19.30 per:

  1. i veicoli individuati sulla base delle proprie prestazioni ambientali;
  2. i veicoli, o complessi di veicoli, con lunghezza superiore m. 12

E' invece vietato dal lunedì alla domenica dalle ore 00.00 alle ore 24.00 per i veicoli che trasportano Esplosivi “in colli” tipo EX II – EX III

L’infrazione del divieto non comporterà immediatamente una sanzione, per permettere agli automobilisti di abituarsi ci saranno 50 giorni di circolazione libera nella zona.

Alla prima entrata nell’Area B al proprietario del veicolo verrà comunicato come funziona la nuova misura e sarà invitato a iscriversi al portale, dal quale è possibile controllare e gestire gli accessi.

Il secondo anno di Area B prevede invece per residenti e imprese un totale di 25 giorni all’anno di ingresso libero, mentre per tutti gli altri i giorni saranno 5.

Esauriti i giorni disponibili, verrà comminata la relativa sanzione, pari a 80 euro.

Veicoli che non possono entrare in Area B

Il divieto di accesso in città è scaglionato nel tempo e per tipologia di veicolo, secondo una progressione nella regolamentazione che incida gradualmente sui possessori dei veicoli inquinanti che, per forza di cose, andranno con il tempo sostituiti.


Veicoli per trasporto persone che non possono entrare in AREA B

DAL FEBBRAIO 2019

-Autovetture Euro 0 benzina
-Autovetture Euro 0, 1, 2, 3 diesel senza FAP
-Autovetture Euro 3 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autovetture Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
-Autovetture a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2

DAL 1° OTTOBRE 2019

-Autovetture Euro 4 diesel senza FAP
-Autovetture Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
-Autovetture Euro 4 diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autovetture Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato dopo 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4

DAL 1° OTTOBRE 2020

-Autovetture Euro 1 benzina

DAL 1° OTTOBRE 2022

-Autovetture Euro 2 benzina
-Autovetture Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
-Autovetture Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato entro 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
-Autovetture Euro 5 diesel

DAL 1° OTTOBRE 2025

-Autovetture Euro 3 benzina
-Autovetture Euro 6 diesel leggeri A-B-C acquistati dopo 31.12.2018

DAL 1° OTTOBRE 2028

-Autovetture Euro 4 benzina
-Autovetture Euro 6 diesel leggeri A-B-C acquistati prima del 31.12.2018

DAL 1° OTTOBRE 2030

Autovetture Euro 6 diesel leggeri D_TEMP - D


Veicoli per trasporto cose che non possono entrare in AREA B

DAL 25 FEBBRAIO 2019

-Autoveicoli Euro 0 benzina
-Autoveicoli Euro 0 diesel senza FAP
-Autoveicoli Euro 1, 2, 3 diesel leggeri e Euro I, II, III diesel pesanti senza FAP
-Autoveicoli Euro 3 diesel leggeri con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autoveicoli Euro III diesel pesanti con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autoveicoli Euro 0, 1, 2, 3 diesel leggeri con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
-Autoveicoli Euro 0, I, II, III diesel pesanti con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro IV
-Autoveicoli a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2 e Euro I, II

DAL 1° OTTOBRE 2020

-Autoveicoli Euro 1 benzina
-Autoveicoli Euro 4 leggeri diesel senza FAP
-Autoveicoli Euro 3, 4 leggeri diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
-Autoveicoli Euro 4 leggeri diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autoveicoli Euro 0, 1, 2, 3, 4 leggeri diesel con FAP after-market installato entro 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
-Autoveicoli Euro IV pesanti diesel senza FAP
-Autoveicoli Euro III, IV pesanti diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh
-Autoveicoli Euro IV pesanti diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autoveicoli Euro 0, I, II, III, IV pesanti diesel con FAP after-market installato dopo 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro IV

DAL 1° OTTOBRE 2024

-Autoveicoli Euro 2 benzina
-Autoveicoli Euro 3, 4 leggeri diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
-Autoveicoli Euro 0, 1, 2, 3, 4 leggeri diesel con FAP after-market installato entro 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
-Autoveicoli Euro III, IV pesanti diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
-Autoveicoli Euro 0, I, II, III, IV pesanti diesel con FAP after-market installato entro 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro IV
-Autoveicoli Euro 5 leggeri diesel
-Autoveicoli Euro V pesanti diesel senza FAP
-Autoveicoli Euro V pesanti diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autoveicoli Euro V pesanti diesel con FAP after-market e con classe massa particolato inferiore a Euro VI

DAL 1° OTTOBRE 2025

-Autoveicoli Euro 3 benzina
-Autoveicoli Euro 6 diesel leggeri A-B-C acquistati dopo 31.12.2018

DAL 1° OTTOBRE 2028

-Autoveicoli Euro 4 benzina
-Autoveicoli Euro 6 diesel leggeri A-B-C acquistati prima del 31.12.2018

DAL 1° OTTOBRE 2030

-Autoveicoli Euro V pesanti diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
-Autoveicoli Euro V pesanti diesel con FAP after-market e con classe massa particolato pari a Euro VI
-Autoveicoli Euro 6 diesel leggeri D_TEMP – D
-Autoveicoli Euro VI pesanti diesel (I veicoli speciali e ad uso specifico di classe Euro 6 / VI nonché gli autoveicoli pesanti ed autobus di classe Euro VI saranno derogati dalle limitazioni fino almeno al 17° anno dalla data di prima immatricolazione (fatte salve le disposizioni regionali in materia))
-Autoveicoli per trasporti specifici e per uso speciale Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6 ed Euro 0, I, II, III, IV , V, VI diesel con FAP o che certifichino l'impossibilità ad installare un FAP (I veicoli speciali e ad uso specifico di classe Euro 6 / VI nonché gli autoveicoli pesanti ed autobus di classe Euro VI saranno derogati dalle limitazioni fino almeno al 17° anno dalla data di prima immatricolazione (fatte salve le disposizioni regionali in materia)- La circolazione dei veicoli speciali e ad uso specifico è soggetta alle vigenti disposizioni previste in materia dalla normativa regionale)


Autobus che non possono entrare in AREA B

DAL 25 FEBBRAIO 2019

-Autobus M2, M3 benzina di classe Euro 0
-Autobus M3 TPL diesel di classe Euro 0, I, II senza FAP
-Autobus M2, M3 non TPL diesel di classe Euro 0, I, II senza FAP
-Autobus M2, M3 diesel di classe Euro III senza FAP
-Autobus M2, M3 Euro III diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,02 g/kWh oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autobus M2, M3 Euro 0, I, II, III diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro IV
-Autobus M2, M3 a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, I, II

DAL 1° OTTOBRE 2020

-Autobus M2, M3 benzina di classe Euro I
-Autobus M2, M3 diesel di classe Euro IV senza FAP
-Autobus M2, M3 Euro III, IV diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh
-Autobus M2, M3 Euro IV diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autobus M2, M3 Euro 0, I, II, III, IV diesel con FAP after-market installato dopo 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro IV

DAL 1° OTTOBRE 2024

-Autobus M2, M3 benzina di classe Euro II
-Autobus M2, M3 Euro III, IV diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
-Autobus M2, M3 Euro 0, I, II, III, IV diesel con FAP after-market installato entro 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro IV
-Autobus M2, M3 diesel di classe Euro V senza FAP
-Autobus M2, M3 Euro V diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,01 g/kWh oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione (In assenza di valore nel campo V.5, è possibile dimostrare la conformità alla disciplina di Area B attraverso il certificato di omologazione rilasciato dalla casa produttrice del veicolo)
-Autobus M2, M3 Euro V diesel con FAP after-market e con classe massa particolato inferiore a Euro VI

DAL 1° OTTOBRE 2025

-Autobus M2, M3 benzina di classe Euro III

DAL 1° OTTOBRE 2028

-Autobus M2, M3 benzina di classe Euro IV

DAL 1° OTTOBRE 2030

-Autobus M2, M3 diesel Euro V con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
-Autobus M2, M3 Euro V diesel con FAP after-market e con classe massa pari a Euro VI
-Autobus M2, M3 diesel di classe Euro VI (I veicoli speciali e ad uso specifico di classe Euro 6 / VI nonché gli autoveicoli pesanti ed autobus di classe Euro VI saranno derogati dalle limitazioni fino almeno al 17° anno dalla data di prima immatricolazione (fatte salve le disposizioni regionali in materia)


Motoveicoli e Ciclomotori che non possono entrare in AREA B

DAL 25 FEBBRAIO 2019

-Motoveicoli a due tempi di classe Euro 0, 1
-Ciclomotori a due tempi di classe Euro 0, 1

DAL 1° OTTOBRE 2019

-Motoveicoli a gasolio di classe Euro 0, 1
-Ciclomotori a gasolio di classe Euro 0, 1

DAL 1° OTTOBRE 2024

-Motoveicoli a due tempi di classe Euro 2
-Ciclomotori a due tempi di classe Euro 2
-Motoveicoli a gasolio di classe Euro 2
-Ciclomotori a gasolio di classe Euro 2
-Motoveicoli benzina 4 tempi di classe Euro 0, 1
-Ciclomotori benzina 4 tempi di classe Euro 0, 1

DAL 1° OTTOBRE 2025

-Motoveicoli a due tempi di classe Euro 3
-Ciclomotori a due tempi di classe Euro 3
-Motoveicoli a gasolio di classe Euro 3
-Ciclomotori a gasolio di classe Euro 3
-Motoveicoli benzina 4 tempi di classe Euro 2
-Ciclomotori benzina 4 tempi di classe Euro 2

DAL 1° OTTOBRE 2028

-Motoveicoli benzina 4 tempi di classe Euro 3
-Ciclomotori benzina 4 tempi di classe Euro 3

DAL 1° OTTOBRE 2030

-Motoveicoli a due tempi di classe Euro 4
-Ciclomotori a due tempi di classe Euro 4
-Motoveicoli a gasolio di classe Euro 4, 5
-Ciclomotori a gasolio di classe Euro 4, 5


Veicoli che possono entrare in Area B

Sono esclusi dal divieto di accesso nell'area B del Comune di Milano e per loro non sono previste scadenze, le seguenti tipologie di veicoli:

Veicoli immatricolati per il trasporto delle persone
-Autoveicoli Euro 5 e 6 benzina
-Autoveicoli GPL, metano, bifuel, ibride ed elettriche
-Veicoli immatricolati per il trasporto delle merci
-Autoveicoli Euro 5 e 6 benzina
-Autoveicoli GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici
-Ciclomotori e Motoveicoli
-Ciclomotori e Motoveicoli a due tempi di classe Euro 5, a benzina 4 tempi di classe Euro 4 e Euro 5
-Ciclomotori e Motoveicoli GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici​

Altre categorie di veicoli
-velocipedi
-veicoli che espongono il contrassegno invalidi il cui titolare sia a bordo del veicolo
-veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili motori
-autoambulanze
-veicoli delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, della Polizia Locale, delle Associazioni che esercitano attività riconosciuta di primo soccorso o trasporto socio-sanitario programmato o di emergenza, degli Ospedali, delle ASL, dei Vigili del Fuoco, delle Organizzazioni riconosciute operanti in materia di protezione civile
-veicoli di enti che agiscono nel settore dell’assistenza socio sanitaria per l’espletamento delle prestazioni gratuite di pronto soccorso e di assistenza pubblica
-veicoli in uso agli operatori sociali riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano che agiscono nel settore della salvaguardia degli animali sul territorio della Città di Milano e per i veicoli di proprietà o in uso esclusivo agli operatori sociali convenzionati con ospedali e ASL siti all’interno del Comune di Milano.


Agevolazioni e deroghe per accedere all' Area B di Milano

Per coloro che hanno diritto ad accedere all' Area B di Milano sarà presto disponibile sul sito del Comune di Milano la pagina di accesso al sistema che consentirà di registrarsi ad Area B per essere riconosciuti all'ingresso.

Tipologie di agevolazioni e deroghe:

-Veicoli individuati sulla base delle prestazioni ambientali
-Veicoli o complessi di veicoli con lunghezza superiore m.12
-Veicoli che trasportano merci pericolose

Fonte Comune di Milano

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.