A+ A A-
  • Categoria: Circolazione

Auto con targa straniera che circola in Italia, cosa cambia con il decreto sicurezza Salvini - Cosa succede in pratica

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Indice articoli

Cosa succede in pratica

Con le modifiche introdotte dal decreto sicurezza al Codice della strada, per fare scattare l’illecito basta essere colti a circolare con targa straniera (anche se si circola in Italia con un’auto con targa estera avuta in prestito occasionalmente).

Fermato un veicolo con targa straniera, le forze dell'ordine verificano se il guidatore risiede in Italia da più di 60 giorni e se non si rientra in uno dei casi di esenzione dalle sanzioni.

Le sanzioni sono elevate: superano i 700 euro, oltre al fermo Amministrativo ed anche alla confisca del mezzo, nel caso in cui non si prendano le targhe italiane o non si riporti il veicolo all'estero.

Oltre a pagare la sanzione, il veicolo dovrà essere tenuto in deposito ed immatricolarlo in Italia entro 180 giorni.

Trascorso questo tempo scatterà la confisca.

Se invece si paga la sanzione, la Motorizzazione restituirà al proprietario targhe e documenti estere e rilascerà il foglio di via e la targa provvisoria per portare il veicolo fuori Italia.

Tagged under: targa straniera,

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.