A+ A A-

Manovra 2019 Bonus-malus su auto ecologiche

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Secondo il testo approvato dalla commissione bilancio della Camera, dal primo gennaio 2019 ci sarà un'imposta crescente (dai 150 ai 3.000 euro)  per chi immatricolerà un'auto nuova con emissioni superiori ai 110 g/km, mentre godrà di un incentivo (da 6.000 a 1.500 euro) chi acquisterà un veicolo con emissioni tra 0 e 90 g/km di CO2.

La prima versione del provvedimento sembra mitigata circa l' estensione del 'malus' anche ad auto di piccola cilindrata.

Ecco una sintesi delle novità della manovra

ECOSCONTO SOLO A CHI ROTTAMA - Contributo pieno, di 6000 euro, solo per chi rottama l'auto e compra un'elettrica nella fascia di emissioni 0-20 grammi/km di Co2. Per la fascia di 21-70 grammi/km di Co2, si scende a 2500 euro. Senza rottamazione, si avranno 4mila euro nella prima fascia e 1500 nella seconda. Coperture dall'ecotassa. 60 milioni nel 2019 e 70 per 2020-21.

ECOTASSA SU AUTO PIÙ INQUINANTI FINO A 2.500 EURO - Da 1.100 a 2.500 euro la tassa per chi compra auto inquinanti, dal primo marzo, con 4 soglie: per i veicoli che emettono da 161 a 175 Co2 g/km, l'imposta è 1.100 euro; sale a 1.600 per la fascia 176-200 Co2 g/km e a 2.000 per la fascia 201-250 Co2 g/km. Il conto più salato, 2.500 euro, per i veicoli che superano i 250 Co2 g/km.

ECOBONUS FINO A 3000 EURO ANCHE PER MOTORINI - 3000 euro per l'acquisto di un motorino elettrico o ibrido. Il contributo, fino al 30%, è previsto per chi rottami una moto di cilindrata inferiore o superiore ai 50 cc per comprare un veicolo non inquinante della stessa categoria.

Il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio parla di "un bonus malus sulle auto che permette di pagare meno tasse e avere meno aggravi in base a quanto fa di emissioni la macchina. Le auto elettriche costeranno di meno e finalmente le portiamo sul mercato, dove finora hanno avuto una quota irrisoria. Ci saranno fino a 6 mila euro di incentivi per l'acquisto di un'auto elettrica".

Imprese e sindacati del settore non condividono però la penalizzazione che sarà causata dal malus in quanto "disincentiva le vendite con gravi conseguenze occupazionali".

L'imposta 'malus' inizialmente andava a colpire tutti i veicoli dotati di combustione non ecologica, a cominciare dalle piccole Panda, modello più venduto in Italia,  che potrebbe pagare una imposta che varia dai 400 ai 1.000 euro.

In contrapposizione al documento della commissione, però, il ministro Salvini ha dichiarato di essere contrario a nuova tassa sull'auto, settore già gravato da una imposizione elevata.

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.