A+ A A-
  • Categoria: Circolazione

Cosa significano i numeri e le sigle del libretto di circolazione?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Indice articoli

Cosa significano i numeri e le sigle del libretto di circolazione?

Il libretto di circolazione è il documento indispensabile per la guida di un veicolo. E' infatti obbligatorio averlo sempre in macchina, inseme al contratto di assicurazione ed alla patente, per poterlo esibire alle forze dell'ordine in sede di controllo.

Il libretto di circolazione permette l'omologazione di tutti i veicoli nel rispetto degli standard europei e nasce dalla direttiva n. 1999/37/CE del 29/4/1999.

I suoi codici sono quindi universali e validi in ogni paese all'interno della comunità europea.

Viene rilasciato al momento dell'immatricolazione presso la Motorizzazione Civile e viene aggiornato ogni volta che si effettua un passaggio di proprietà con l'apposizione, sul retro della carta stessa, di un tagliando adesivo che attesta l'avvenuta modifica.

In attesa del nuovo 'documento unico di circolazione' (che vedrà la luce nei primi mesi del 2019) possono trovarsi in circolazione vari tipi di libretti: l'ultimo è un foglio unico composto da due facciate suddivise in quattro quadranti, ognuno di essi contiene codici e riferimenti non immediatamente decifrabili.

La parte più importante è la facciata frontale, che contiene le informazioni della vettura e quelle relative al proprietario.

Scopriamo come interpretare i numeri e le sigle che contiene per conoscere le informazioni del veicolo.

Il libretto di circolazione contiene informazioni importanti per la guida:

  1. le misure delle gomme che si possono utilizzare;
  2. la potenza specifica del veicolo (rapporto tra peso e potenza): utile ai neopatentati;
  3. classe ambientale di emissioni gas di scarico;
  4. gli adattamenti effettuati (gancio di traino, modifiche ai comandi ...).

La carta di circolazione individua esattamente la propria autovettura: dalla targa alla data di prima immatricolazione, dai dati del proprietario alla categoria del veicolo ecc..


Come si legge il libretto di circolazione dell'auto?

La facciata frontale contiene le informazioni della vettura e quelle relative al proprietario, mentre nella parte posteriore c'è una legenda che spiega cosa vogliono dire le diverse voci. La facciata posteriore ospita, inoltre, lo spazio adibito ai vari aggiornamenti relativi al trasferimento di proprietà ed alle revisioni effettuate.

Il contenuto dei quadranti.

  1. Il primo contiene i dati del mezzo e del l'intestatario, la sigla dello stato membro che ha emesso il documento (In Italia, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti)., il numero del libretto, il numero e la data di immatricolazione nonchè la targa del veicolo.
  2. Il secondo contiene le caratteristiche tecniche, le informazioni che riguardano la marca e il modello dell'auto, la denominazione commerciale del modello, il numero di telaio, la classe di omologazione e la massa del veicolo. Sono presenti anche i dati che individuano i posti a sedere, la rumorosità, le emissioni dei gas di scarico e il consumo di carburante.
  3. Il terzo contiene le informazioni riguardanti le dimensioni, le misure delle gomme, la classe di omologazione ambientale e altre diciture relative all'auto.

Il significato dei codici riportati sulla carta di circolazione:

Quadrante 1
A  Riporta la targa dell'auto
B  Data di prima immatricolazione
C  E' la sezione riservata ai dati del proprietario o intestatario. Nello specifico: C.1.1 e C.1.2  Dati intestatario della carta di circolazione; C.2.1 e C.2.2  Nome e cognome del proprietario del veicolo; C.3  Persona fisica che può utilizzare il mezzo oltre al proprietario; C.3.1  C.3.2  C.3.3: nome, cognome e indirizzo del soggetto

Quadrante 2
D.1  Marca
D.2  Modello
D.3  Denominazione commerciale
E  Numero d'identità del veicolo, numero del telaio
F  Massa
F.1  Massa massima ammissibile
F.2  Massa massima ammissibile del veicolo in servizio nello Stato di immatricolazione
F.3  Massa massima ammessa dell'insieme
G  Massa del veicolo in servizio carrozzato in kg
H  Durata di validità, se non illimitata
I  Data di immatricolazione alla quale si riferisce il libretto
J  Categoria del veicolo; J.1  Destinazione e uso; J.2  Carrozzeria
K  Numero di omologazione
L  Numero di assi
M  Interasse
N  Per i mezzi di massa superiore alle 3.5 tonnellate, indica la ripartizione della massa sui vari assi, identificati come N.1; N.2; N.3; N.4; N.5
O  Massa massima ammessa a rimorchio
O.1  Rimorchio frenato (espresso in kg); O.2  Rimorchio non frenato (espresso in kg)
P  Motore
P.1  Cilindrata; P.2  potenza massima in kilowatt; P.3  Tipo di alimentazione (benzina/diesel);
P.4  regime in giri/min al quale è espressa la potenza; P.5  Numero di serie del motore
Q  rapporto peso/potenza per i motocicli, riportato in Kw/kg
R  Colore
S  Posti a sedere; S.1 numero di posti a sedere compreso il conducente; S.2  Numero di posti in piedi eventualmente disponibili
T  Velocità massima
U  Rumorosità in decibel; U.1  a veicolo fermo; U.2  regime motore in giri/min; U.3  a veicolo in marcia
V  Emissioni inquinanti (espresse in g/km o g/kwh)
V.1  Co2; V.2- HC; V.3 NOx; V.4  HC + NOx; V.5 particolato (per motori diesel); V.6  regime di assorbimento per motori diesel (in giri/min); V.7  Co2; V.8  consumo dichiarato in litri/100 km nel ciclo misto; V.9  Classe di emissioni inquinanti (Euro 1, Euro 2,Euro 3,Euro 4,Euro 5, Euro 6) viene infatti riportata la direttiva europea che regola la suddetta omologazione, ad esempio 2003/76/CE-8 indica un veicolo Euro 4 con dispositivo antiparticolato.
W  Capacità del serbatoio.


Dove si leggono i cavalli fiscali sul libretto di circolazione.

L'elemento fiscale per la tassazione dell'Imposta Provinciale di Trascrizione è costituito:

  1. per i veicoli trasporto persone, dai KW: il dato si trova al punto (P.2) del secondo quadrante della carta di circolazione;
  2. per i veicoli trasporto cose dalla portata: il dato si trova al punto (P.2) del secondo quadrante della carta di circolazione.

Libretto di circolazione, codici f1 f2 f3

I codici F1, F2 ed F3, posti nel quadrante 2 della pagina principale del libretto di circolazione individuano rispettivamente:

  1. F.1 la Massa massima ammissibile;
  2. F.2 la Massa massima ammissibile del veicolo in servizio nello Stato di immatricolazione;
  3. F.3 la Massa massima ammessa dell'insieme

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.