Nuovo Codice della Strada, moto 125 cc in autostrada e biciclette e moto sulle corsie bus.

 Dopo l'approvazione della Commissione Trasporti della Camera, prende realisticamente corpo lo scheletro del futuro codice della strada strada. Importanti novità riguardano motociclisti e pedoni, eccole sinteticamente:

  • Gli scooter ed i motocicli con cilindrata superiore a 125 cc potranno circolare su tangenziali ed autostrade se condotti da un maggiorenne;
  • via libera alla utilizzazione delle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici anche a motociclette scooter e biciclette;
  • introduzione di disposizioni per migliorare la sicurezza della circolazione dei mezzi a due ruote: biciclette, ciclomotori e motoveicoli;
  • limitazione di ostacoli fissi artificiali, come i supporti della segnaletica stradale e i guardrail, posti a bordo strada;
  • introduzione di un sistema di marchiatura volontaria del telaio delle biciclette per favorire l'identificazione ed il recupero di quelle rubate;
  • Il Ministero dei Trasporti viene incaricato di predisporre linee guida destinate agli enti proprietari che definiscano criteri di progettazione e costruzione di infrastrutture stradali sicure per gli utilizzatori di veicoli a due ruote.

 

Le novità sono attese nel 2015 anche se l’iter è lungo: il testo della legge delega di riforma del Codice della strada, approvato dalla Commissione Trasporti della Camera, sarà discusso in aula in autunno per poi passare al Senato e tornare alla Camera per l’approvazione finale.

Articoli collegati: