Devono essere annullate le multe per mancato pagamento dei ticket di parcheggio nelle aree a pagamento.

Cosa succede se viene acquistato il ticket di parcheggio nelle zone a pagamento, ma la sosta si prolunga oltre l’orario di validità?

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il parere n. 25783 del 22/03/2010, ha stabilito che non si applicano le sanzioni di cui all’art. 7 c. 15 del Nuovo Codice della Strada (DLs n.285/1992), ma si da corso al recupero delle ulteriori somme dovute, maggiorate dalle eventuali penali stabilite dal regolamento comunale, ai sensi dell’art. 17 c. 132 della legge n. 127/1997.

Secondo il M.I.T. infatti in caso di omessa corresponsione delle ulteriori somme dovute per prolungamento del parcheggio oltre la durata del ticket pagato, non è giuridicamente giustificabile applicare la sanzione di cui all’art. 7 c. 15 del CdS, in quanto l’eventuale evasione tariffaria non configura violazione alle norme del Codice, bensì una inadempienza contrattuale, da perseguire secondo le procedure a tutela del diritto patrimoniale dell’Ente proprietario o concessionario.

Quindi, qualora la sosta sia consentita senza limitazioni di tempo, ancorché assoggettata a pagamento, non ricorrono le condizioni per l’applicazione della sanzione di cui all’art 7, resta ovviamente valida la sanzione nel caso in cui la sosta viene effettuata omettendo l’acquisto del ticket orario.

Dello stesso parere il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti Maurizio Lupi che dice: 

"Se ho pagato la sosta del pedaggio a pagamento e alla scadenza di questa sosta, dopo avere comunque pagato, sto dieci minuti in più non posso ricevere la multa per sosta senza pagamento ma dovrò completare il pagamento per la differenza tra la sosta che ho pagato e il tempo che sono rimasto .... si tratta di certezza delle regole: ai cittadini chiediamo di rispettare le regole del codice della strada, ai Comuni chiediamo di rispettare le leggi che il codice della strada prevede".

Di parere contrario l' Anci che aveva sostenuto che i Comuni hanno la facoltà di regolamentare la sosta e quindi di sanzionare con la multa chi la prolunga oltre l'orario per il quale ha regolarmente pagato il ticket.

Per l'Associazione nazionale dei comuni italiani "se la sosta avviene omettendo l'acquisto del ticket orario, si deve necessariamente applicare la sanzione prevista dal Codice della Strada; se invece la sosta si protrae oltre l'orario per cui è stata pagata la tariffa dovuta, si applicherà la multa prevista dal regolamento comunale".

Ma, dopo l'interpretazione del ministero dei Trasporti che del ministero dell'Interno, la norma sembra chiara, e quindi le multe nulle date negli ultimi 60 giorni dovrebbero essere annullate.

In questo senso il Codacons sta già presentando centinaia di ricorsi per conto degli automobilisti multati e sta studiando anche la possibilità di un'azione collettiva per il recupero delle somme già versate.

 

Articoli collegati: