A+ A A-

Cosa fare in caso di incidente stradale o tamponamento con o senza feriti?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cosa fare in caso di incidente stradale.

In caso di incidente stradale in città, esempio un tamponamento, occorre innazitutto, se ce ne sono, prestare soccorso ai feriti e chiamare il 118.

In realtà sarebbe spesso necessario essere in grado di prestare immediatamente un primo soccorso.

Infatti, la metà dei decessi nei sinistri stradali avviene entro pochi minuti dall’incidente e quindi è fondamentale sapere come intervenire, o quali accorgimenti porre in essere, nei primissimi minuti ed ancora prima dell’arrivo del personale medico di soccorso.

Secondo quanto rilevato dalle indagini europee EuroTEST 2012 però:

  • il 93% degli automobilisti italiani non sa soccorrere efficacemente un ferito da incidente stradale;
  • solo il 14% degli intervistati nel nostro Paese ha risposto correttamente su quale sia la prima cosa da fare per mettere in sicurezza il luogo dell’incidente;
  • il 61,5% degli italiano non ha mai seguito un corso di primo soccorso ed il 10,4% ha appreso qualche nozione solo in occasione del conseguimento della patente di guida;
  • Il 97,5% (percentuale più alta in Europa) non conosce appieno la procedura da seguire; 
  • l’85,5% non sa che il numero europeo di emergenza sia il 112;
  • il 93,4% non riesce ad accertare le condizioni della vittima;
  • il 90,8% non sa cosa fare se il ferito è incosciente e non respira;
  • l' 98,7% si blocca in presenza di ferite gravi e con presenza di sangue;
  • Il 92,1%, in un’esercitazione pratica, non riesce a porre la vittima nella posizione di sicurezza;
  • l’85,5% non sa come eseguire il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale.

Tutto ciò mentre  62,3% degli automobilisti italiano si dichiara in grado di prestare un primo soccorso in caso di incidente.
Ma neanche all’estero il quadro è molto consolante: in Europa 2 automobilisti su 3 si dichiara preparato per intervenire anche se, nei fatti, solo il 18% sa cosa fare.

A differenza dei conducenti italiani, però, il 68% dei guidatori europei ha seguito un corso specifico di primo soccorso in caso di incidente stradale.

Cosa fare in caso di incidente dal punto di vista assicurativo.

Per ottenere il risarcimento del danno dall'assicurazione è opportuno e conveniente fare, insieme al guidatore dell'altro veicolo coinvolto (sempre che non sia un ciclomotore), la 'constatazione amichevole' il cosidetto modulo CID.

Si tratta di un documento molto importante che consente di accellerare la liquidazione del danno: anche in presenza di feriti, è possibile essere risarciti dalla propria Compagnia anziché da quella del responsabile.

In tutti i casi in cui si rimane coinvolti in un incidente o il proprio veicolo venga danneggiato, è indispensabile comunicare l’accaduto tempestivamente al Servizio Sinistri della propria assicurazione ed effettuare una visura al Pubblico Registro Automobilistico per individuare il proprietario del veicolo.

Incidente con un veicolo non identificato o che risulta rubato.

Nel caso di incidente stradale provocato da un veicolo non identificato, non assicurato o rubato la richiesta di risarcimento danni deve essere rivolta alla Consap s.p.a. nella qualità di gestore del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada (CONSAP – Gestione F.G.V.S Organismo di Indennizzo italiano Via Yser, 14 00198 ROMA) ed all'Impresa designata competente per territorio ai sensi del provvedimento ISVAP 2497 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 08/01/2007).

L'Impresa designata provvede, ove ne ricorrano i presupposti, ad erogare il risarcimento al danneggiato.

Per ulteriori informazioni consultare il sito della CONSAP all’indirizzo www.consap.it.

Il rimborso dei danni di lieve entità.

Attenzione: il decreto Monti 2012 prevede lo stop ai rimborsi per danni considerati di "lieve entità", tipicamente per i 'colpi di frusta' (la conseguenza tipica del tamponamento).

Tagged under: Circolazione,

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.