A+ A A-

Che euro è la mia auto? Consulta la tabella della classe ambientale dei veicoli.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Qualche volta si può aver bisogno di sapere a quale classe ambientale appartiene un'auto, ad esempio in caso di acquisto, di pagamento del bollo auto, o per qualche agevolazione nella circolazione.

Ad ogni veicolo è assegnata, sulla base delle caratteristiche tecniche e di emissioni di fumi, l'appartenenza ad una determinata classe ambientale.

Tale suddivisone è effettuata sulla base di direttive comunitarie, quindi queste norme antiquinamento si applicano a livello europeo.

Per capire a quale classe euro appartiene l'auto, occorre individuare, sulla carta di circolazione, la propria direttiva CEE antiquinamento.

Ecco una tabella sintetica delle principali sigle e della relativa classe euro.

EURO 0 - Non è una vera e propria normativa, essa indica le auto immatricolate prima dell'1/1/1993. Indica quindi i veicoli "non catalizzati" a benzina ed i veicoli "non ecodiesel".

EURO 1 - È entrata in vigore nel 1993 introduce l’obbligo per la casa costruttrice di montare la marmitta catalitica e di usare l’alimentazione a iniezione.
91/441/CEE - 91/542/CEE punto 6.2.1.A - 93/59/CEE

EURO 2 - E' entrata in vigore l'1/1/97 per le auto di nuova immatricolazione.
91/542/CEE punto 6.2.1.B - 94/12/CEE - 96/1/CEE - 96/44/CEE - 96/69/CE - 98/77/CE

EURO 3 - Queste direttive stabiliscono nuove restizioni all'inquinamento provocato dai fumi di scarico. Entrano in vigore per i veicoli prodotti dal 2001 e da questa data le successive norme antinquinamento saranno introdotte ogni 5 anni. Sono state vendute auto immatricolate nel 2001 ma fabbricate nel 2000 e quindi prive di EURO 3, mentre altre case costruttrici hanno anticipato l'obbligo e quindi ci sono veicoli immatricolati prima del 2001 che già rispettano l'EURO 3.
98/69/CE - 98/77/CE rif. 98/69 CE - 1999/96/CE - 1999/102/CE rif. 98/69 CE - 2001/1/CE rif. 98/69 CE - 2001/27/CE - 2001/100/CE A - 2002/80/CE A - 2003/76/CE A

EURO 4 - È obbligatoria dal 1 gennaio 2006. Alcune case costruttrici ne hanno anticipato l'obbligo, per cui ci sono molti veicoli immatricolati prima del 2006 che rispettano l'EURO 4. Termina nel 2010.
98/69/CE B - 98/77/CE rif. 98/69 CE B - 1999/96/CE B - 1999/102/CE rif. 98/69 CE B - 2001/1/CE rif. 98/69 CE B - 2001/27/CE B - 2001/100/CE B - 2002/80/CE B - 2003/76/CE B

EURO 5 - Questa norma è obbligatoria dall'1/9/2009 per tutti i nuovi modelli e per quelli immatricolati dall'1/1/2011.
715/2007*692/2008 Euro 5a
715/2007*692/2008 Euro 5a (con dispositivo antiparticolato)

715/2007*692/2008 Euro 5b
715/2007*692/2008 Euro 5b (con dispositivo antiparticolato)
2005/55/CE B2 - 2006/51/CE rif. 2005/55/CE B2 - 2006/51/CE rif. 2005/55/CE B2 (ecol. migliorato) oppure Riga C
99/96 fase III oppure Riga B2 o C - 2001/27 CE Rif. 1999/96 Riga B2 oppure Riga C
2005/78 CE Rif 2005/55 CE Riga B2 oppure riga C - 2006/81 CE rif. 2005/55 CE riga B2
2006/81 CE rif. 2005/55 CE riga C (ecol. migliorato) - 2008/74/CE rif. 2005/55/CE riga B2
2008/74/CE rif. 2005/55/CE riga B2 (ecol. migliorato) - 2008/74/CE rif. 2005/55/CE riga B2 (con disp. antiparticolato)

Euro 5b - sono quei veicoli che, ante entrata in vigore della normativa euro 6, già ne rispettavano la normativa, vengono identificate anche come "Euro 6 ready" o "Euro5+" (es. di Euro 5b in Italia: BMW 118d, Ford Focus 1.6, Ford S-Max 2.0, Mercedes CLA 200, Mercedes Classe E 220, due Volkswagen Tiguan 2.0, Opel Astra 2.0, Dacia Sandero Stepway 1.5, Renault Clio 1.5, Renault Laguna 1.5, Fiat Panda 1.3, Alfa Romeo Giulietta 1.6, Alfa Romeo Giulietta 2.0, Fiat Doblò 1.3, Jeep Cherokee 2.0, Lancia Ypsilon 1.3, Fiat 500L 1.6.)

EURO 6 - Obbligatorio per le auto immatricolate dall'1/9/2015, scatterà un anno prima per le omologazioni di nuovi modelli.
715/2007*692/2008 Euro 6a
715/2007*692/2008 Euro 6a (con dispositivo antiparticolato)

715/2007*692/2008 Euro 6b
715/2007*692/2008 Euro 6b (con dispositivo antiparticolato)

Per la verifica ufficiale della propria classe ambientale auto si può accedere al sito www.ilportaledellautomobilista.it Indicando la targa dell'auto verrà visualizzata la classe ambientale.

Utilità