Regione Lombardia, limitazioni alla circolazione dei veicoli, divieti e deroghe. - inquinamento atmosferico PM10

Indice articoli

I dati della Provincia di Milano sull'inquinamento atmosferico PM10

Il PM10 identifica il materiale presente nell'atmosfera in forma di particelle microscopiche aventi un diametro aerodinamico è uguale o inferiore a 10 µm, ossia 10 millesimi di millimetro.

I valori di concentrazione del PM10 vengono rilevati giornalmente a Milano e nei comuni aderenti a cura dell' ARPA.

Quando la media giornaliera supera, per dieci giorni consecutivi, il valore massimo consentito di 50 microgrammi per metro cubo, vengono applicate ulteriori restrizioni alla circolazione, al riscaldamento ed alle attività inquinanti: sono le cosìdette misure antismog.

Queste misure, che si aggiungono ai divieti di circolazione regionali già applicati durante i mesi invernali, sono posti dalle ordinanze 2/2011 e 3/2011 in vigore dal 24 gennaio 2011 e verranno rimosse dal terzo giorno successivo alla rilevazione ufficiale dell' Arpa di valori di concentrazioni di Pm10, sotto la soglia di 50 µg /m³.

Oltre a Milano, aderiscono al blocco i comuni di: Assago, Bollate, Cesano Boscone, Canegrate, Carugate, Cernusco, Cologno Monzese, Lainate, Legnano, Peschiera Borromeo e San Donato Milanese, Sesto San Giovanni.

Il blocco antismog dispone, tra l'altro, il divieto di circolazione per i veicoli Euro3 senza il FAP (Filtro anti particolato)

Visualizza i valori PM10 della provincia di Milano, fonte ARPA

Visualizza i valori PM10 della Provincia di Milano aggiornati giornalmente (fonte ARPA)

Articoli collegati: