Per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito, Autoinformazioni utilizza cookie di sessione e di terze parti. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su OK) o scroll di pagina comporta l'accettazione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione, dunque, autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Per maggior informazioni è a tua disposizione l’informativa vai su Approfondisci.

Quanto costa trasportare una moto

Quanto costa trasportare una moto

Trasportare o spedire una moto

Il motociclista sarebbe disposto a guidare per lunghi tratti in moto per trasportare la sua moto da un luogo all'altro.

Purtroppo però spesso non è possibile: la moto non è marciante oppure è senza assicurazione o si tratta di un acquisto on-line da ritirare, l'opzione più conveniente in questi casi è quella di usufruire di un servizio di trasporto moto.

Su internet sono molte le società che si offrono per trasportare una moto in Italia o anche all'estero, ma quindi la domanda è: quanto costa trasportare una moto ?

Possesso auto: obbligo di registrazione alla Motorizzazione per chi guida un veicolo intestato ad un'altra persona.

Il comodato d'uso dell'auto

Probabilmente ispirato da motivi di lotta all'evasione fiscale, verrà approvato nei prossimi giorni, un provvedimento che impone a chi guida abitualmente, per più di 30 giorni, un veicolo intestato a un'altra persona di registrare il suo possesso alla Motorizzazione Civile.

L'archivio della Motorizzazione è finalizzato alla circolazione quindi si tratta di una semplice, e poco costosa, annotazione in quanto non è previsto il pagamento dell' IPT che invece grava sulle trascrizioni al PRA.

Multe, chi ha pagato di più ha diritto al rimborso (art 202 cds).

A chi spetta il rimborso delle multe pagate

Chi ha pagato la multa automobilistica versando, entro cinque giorni dalla contestazione o notificazione, la somma pari al minimo edittale previsto dalle singole norme, senza cioè la consentita riduzione del 30 per cento, cosi come previsto dall'art. 202, comma 1, del C.d.S. ha diritto alla restituzione dell'importo pari al beneficio non utilizzato.

La sanzione amministrativa produce, infatti, un'obbligazione pecuniaria che si estingue con la corresponsione dell'importo dovuto, ne consegue che se l'interessato paga nei cinque giorni una somma pari al minimo edittale (ma non ridotta del 30 per cento) estingue l'obbligazione.

Nello stesso tempo sorge però una legittima pretesa alla restituzione di quanto indebitamente versato.

Mancato uso del casco protettivo da parte di passeggero maggiorenne di un motociclo.

La responsabilità del conducente

Il conducente di un motociclo è responsabile del mancato uso del casco protettivo da parte del passeggero maggiorenne.

In caso di incidente stradale con esiti mortali gli viene infatti addebitato l'omesso controllo dell'uso del casco protettivo da parte del passeggero maggiorenne, a nulla rilevando la mancata integrazione di una specifica violazione contravvenzionale nel C.d.S., prevista solo per il passeggero minorenne.

Così ha deciso la Corte di Cassazione Penale, Sezione IV, con Sentenza n. 43449 del 08/11/2012.

Come ottenere il risarcimento del danno in caso di incidente con un veicolo con targa estera.

Incidente con veicolo a targa estera

Aumenta di incidenza il dato statistico relativo alla sinistrosità che coinvolge, in Italia, un veicolo estero, e soprattutto appartenente alla Comunità Europea.

In questi casi la risoluzione del contenzioso con la controparte non segue la normativa relativa ai sinistri che avvengono tra veicoli italiani.

Infatti non può essere applicata la procedura di risarcimento diretto quando nell’incidente uno dei veicoli coinvolti è immatricolato all’estero ( Articolo 149, comma 2, del Codice delle assicurazioni private).

Occorre tener presente che, spesso, in questi casi il risarcimento del danno è difficoltoso anche perchè non è consentito il controllo della copertura assicurativa, ai fini dell’adempimento all’obbligo dell’assicurazione r.c. auto, nel caso di un veicolo immatricolato in uno degli Stati dello Spazio Economico Europeo o assimilati (Andorra, Croazia e Svizzera).

Tu sei qui:

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.
Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.
AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.