Fermo Amministrativo: tutto quello che bisogna sapere!

Indice articoli

Controllare il FERMO AMMINISTRATIVO prima dell'acquisto del veicolo.

Per sapere se sul veicolo che si vuole acquistare, o sul proprio, è iscritto un fermo amministrativo, si può effettuare una visura sulla targa al Pra, pagando 6 euro, il controllo si può anche effettuare dal sito internet dell’Aci nell’apposita sezione Visure-on-line. Ci si può anche rivolgere ad una agenzia di pratiche auto, sostentendo i relativi costi.

La Legge 248/2005 ed il FERMO AMMINISTRATIVO.

La Legge 248 del 2005 che riguarda “misure di contrasto all’evasione fiscale e disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria”, si occupa anche del fermo amministrativo. All’articolo 3 stabisce:

  • la soppressione dal 1/10/2006 del sistema di affidamento in concessione (quindi delle concessionarie) del servizio nazionale di riscossione ed attribuzione dello stesso direttamente all’Agenzia delle entrate, che le svolgera’ tramite la societa’“Riscossione S.p.A”;
  • che, fino all’emanazione del decreto attuativo, il fermo puo’ essere eseguito dal concessionario suiveicoli a motore nel rispetto delle disposizioni contenute nel DM 503/98 (comma 41: interpretazione dell’art.86 dpr 602/73).

Equitalia: una autodichiarazione interrompe le procedure di riscossione.

La direttiva n. 10/2010 del 6 maggio prevede che, se Il contribuente che ritiene di aver ricevuto una cartella di pagamento per un tributo che ha già pagato o per il quale si è già avvalso di un provvedimento di sgravio o di sospensione, può compilare e presentare ad Equitalia una autodichiarazione ed interrompere così le procedure di riscossione.

Occorre produrre un provvedimento di sgravio o di sospensione emesso dall’ente creditore in conseguenza della presentazione di un’istanza di autotutela, una sospensione giudiziale oppure una sentenza della magistratura, o anche un pagamento effettuato in data antecedente alla formazione del ruolo.

Articoli collegati: