Come trascrivere la domanda giudiziale al PRA ?

Cosa è la domanda giudiziale.

La domanda giudiziale è l'atto, solitamente un atto di citazione, con il quale viene richiesto al giudice il riconoscimento di un determinato diritto.

La trascrizione al Pubblico Registro Automobilistico ACI della domanda giudiziale relativa ai beni mobili registrati, prevista dagli art. 2690 e 2691 del Codice Civile, costituisce una “prenotazione” nei confronti dei terzi degli effetti di un eventuale accoglimento della domanda giudiziale stessa.

Quali domande giudiziali possono essere trascritte al PRA.

Gli art. 2690 e 2691 C.C. elencano le domande giudiziali che possono essere oggetto di trascrizione nei pubblici registri, fra le altre, le domande giudiziali dirette a:

  • contestare il fondamento di un acquisto mortis causa;
  • far dichiarare la nullità o pronunciare l' annullamento di atti trascritti;
  • impugnare la validità della trascrizione;
  • accertare i contratti che trasferiscono la proprietà;
  • accertare i contratti che costituiscono, oppure modificano, il diritto di usufrutto o uso.

Normalmente la domanda giudiziale si propone con le forme proprie dell' atto di citazione con la quale si conviene in giudizio la controparte e al tempo stesso si rivolge al Giudice domanda di tutela giurisdizionale.

Trattandosi di una 'prenotazione' la trascrizione della domanda giudiziale non modifica la situazione giuridica del veicolo.

Qualora il giudice accolga la domanda giudiziale proposta riconoscendo l'esistenza del diritto rivendicato, tale diritto prevarrà sulle trascrizioni effettuate successivamente all'annotazione della domanda giudiziale.

Gli effetti della trascrizione della sentenza con la quale è stata accolta la domanda giudiziale sono retroattivi alla data di trascrizione della domanda giudiziale.

Come si trascrive al PRA la domanda giudiziale.

Il presupposto è quindi di essersi rivolti alla magistratura per far valere un proprio diritto.

Cosa occorre consegnare al PRA

  • La copia autentica,con gli estremi del deposito in cancelleria, della domanda giudiziale notificata alla controparte. Se la domanda giudiziale è stata notificata per mezzo del servizio postale, dovrà essere allegato alla pratica l'avviso di ricevimento.
  • Il Certificato di Proprietà (CdP) o Foglio Complementare. Trattandosi però di una formalità 'in odio alla parte' è possibile che non si abbia il possesso di questo documento, in questo caso l'ufficio del Pra si limiterà ad aggiornare gli archivi elettronici senza rilasciare il nuovo Certificato di Proprietà (art 12 DM n. 514/1992)
  • il modello NP3c in distribuzione gratuita presso il PRA. 

La trascrizione della domanda giudiziale sul Pubblico Registro Automobilistico avviene in tempo reale.

Quanto costa la trascrizione della domanda giudiziale.

Il costo della trascrizione della domanda giudiziale é di:

  • € 50,16 se alla richiesta NON viene allegato il Certificato di Proprietà;
  • € 64.78  se alla richiesta VIENE allegato il Certificato di Proprietà.

 Gli importi sono pagabili in contanti oppure con il bancomat.

Articoli collegati: