Auto a metano, quando fare la revisione delle bombole.

ATTENZIONE: Proroga della revisione bombole metano, le bombole in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020 (Decreto-legge 17 marzo 2020 n.18)

La manutenzione dell'impianto di alimentazione a metano nell'auto e molto importante per la sicurezza della circolazione.

La scelta dell'alimentazione a metano è legata a motivazioni di risparmio economico nei consumi e ad un senso ecologico e di rispetto dell'ambiente. Inoltre le auto con impianto a metano offrono vantaggi e costi di gestione contenuti, agevolazioni fiscali, accesso senza divieti alle zone a traffico limitato di alcuni centri cittadini al pari delle auto ibride.

A fronte di questi vantaggi le auto a metano richiedono però una manutenzione ed una verifica periodica molto importante delle bombole, bisogna perciò conoscere quindi quando effettuarla e quali costi comporta.



Rischi a viaggiare con bombole scadute o non revisionate

In caso di dimenticanza della revisione delle bombole a metano si rischiano pesanti sanzioni.

L’articolo 80 del Codice della Strada prevede per chi viaggia su un’auto a metano con bombole scadute o non revisionate una sanzione amministrativa pari a 168 euro ed il ritiro della carta di circolazione.

Quando fare la revisione delle bombole a metano

La auto a metano, ovvero il gas naturale compresso per uso di autotrazione differente dal GPL “Gas di Petrolio Liquefatti”, sono dotati di serbatoi in acciaio rinforzati costituiti da una o più bombole per metano, che hanno bisogno di un tagliando periodico.

Poichè le bombole possono andare incontro a fenomeni di corrosione, è necessaria la loro revisione in modo da garantire la sicurezza propria e degli altri automobilisti.

Per prima cosa dobbiamo conoscere l'omologazione delle bombole, ci sono due possibilità:

  1. omologazione secondo la normativa nazionale (DGM);
  2. omologazione secondo la normativa europea R110 ECE/ONU.

Il tipo di omologazione delle bombole si trova sul cartellino GFBM che di solito è posizionato nel vano motore. Il cartellino GFBM viene rilasciato dall’istallatore dell' impianto ed in seguito ad ogni revisione delle bombole.

Sul cartellino GFBM è possibile trovare numerose ed utili informazioni, tra cui: il numero, la marca e la capacità delle singole bombole e quella totale delle stesse, la data di scadenza del collaudo ed altro

Per calcolare la data di revisione delle automobili a metano, bisogna fare sempre riferimento alla data di immatricolazione del veicolo.

Nel caso in cui le bombole sono state omologate secondo la normativa nazionale (DGM), la revisione dovrà essere effettuata ogni cinque anni, mentre se sono omologate secondo la normativa europea R110 ECE/ONU, la prima revisione dovrà essere fatta dopo i primi quattro anni e successivamente ogni due anni, in ogni caso sempre in concomitanza con la revisione periodica obbligatoria dell’auto. La rottamazione è prevista dopo 20 anni, come imposto dalla normativa europea.

Come e dove fare la revisione delle bombole di metano

La procedura deve essere effettuata presso i centri revisione autorizzati per Servizi Fondo Bombole Metano.

Ecco le verifiche che vengono effettuate:

  • Pesatura: per determinare con estrema precisione eventuali alleggerimenti dovuti a possibili corrosioni interne;
  • ispezione sia esterno che interno delle bombole;
  • collaudo: si utilizzano sia gli ultrasuoni che quello tramite pressione idrostatica a 300 bar.

Se le bombole metano avranno superato i test previsti, verranno punzonate con l’indicazione che riporta la data dell’ultima revisione effettuata.

Se invece il collaudo non viene superato, bisognerà rottamare le bombole a metano per sostituirle, gratuitamente, con bombole nuove.

Il cartellino GFBM

Abbiamo già accennato al cartellino GFBM, esso viene emesso dall’ente di controllo GFBM (l’Ente preposto dalla Stato per il controllo/revisione periodico dei serbatoi di Metano per autotrazione).

Normalmente ilcartellino GFBM riporta i seguenti dati:

  • marca e matricola dell'impianto
  • capacità (in litri) delle bombole
  • peso (in Kg)
  • tipo di omologazione (R110 o DGM)
  • data (anno) di costruzione
  • data della prossima revisione o collaudo (mese e anno).

Invece che nel vano motore è meglio conservare la targhetta GFBM assieme al libretto di circolazione perché così è più semplice da trovare.

Per le auto a trazione a metano viene inoltre aggiunta un’etichetta adesiva da applicare in prossimità dello sportello del vano carburante, con i seguenti dati:

  • omologazione bombole;
  • data della prossima revisione o collaudo (mese e anno);
  • numero identificativo progressivo

In caso di smarrimento o deterioramento dell’etichetta GFBM, è meglio rivolgersi all’officina che ha eseguito la revisione per richiederne il duplicato. Una nuova targhetta GFBM può anche essere emessa da un’altra officina che rileverà le scadenze direttamente dalle bombole già installate.

Per le vetture che nascono di serie con l'alimentazione a metano, con bombole a omologazione europea, sono autorizzati a effettuare la revisione solo gli installatori in possesso di attestato CUNA.

Costo della revisione delle bombole metano

Le revisioni dedicate alle automobili a metano devono essere rigorosamente effettuate presso i centri autorizzati per Servizi Fondo Bombole Metano.

Il costo della revisione delle bombole metano è in parte gratuita, in parte no.

Per gli automobilisti il costo della revisione è gratuito perché è incluso nel prezzo del metano che acquistiamo al rifornimento, mentre occorre pagare le spese relative lo smontaggio, l’installazione delle bombole e delle elettrovalvole, oltre a quelle del trasporto dall’officina di fiducia fino ai depositi fiduciari di raccolta.

È possibile smontare le bombole a metano e portarle a revisione direttamente presso i centri per la revisione ma vista la delicatezza dell'operazione è meglio rivolgersi al un installatore professionista che provvede allo stacco, al ritiro, alla manutenzione e al rimontaggio.

Tale costo è più o meno di 10 euro a bombola per le auto con revisione quinquennale, mentre per quelle soggette a revisione quadriennale il prezzo varia a seconda della tipologia e del modello di automobile, in ogni caso oltre il costo delle valvole.

Poichè in Italia i centri specializzati nel collaudo e nella revisione delle bombole a metano si trovano a San Lazzaro di Savena (BO) o nella cittadina di Jesi (AN), i tempi di revisione sono più o meno pari ad una decina di giorni. Per questo motivo si possono utilizzare delle bombole metano “sostitutive” cioè già collaudate, in modo da non rimanere senza la propria auto.

Articoli collegati: