Come si fa il passaggio di proprietà di un'auto usata?

PASSAGGIO PROPRIETA' AUTO

Quando si vende o si acquista un veicolo usato bisogna aggiornare i documenti ossia:

  • Il certificato di proprietà (CdP) dal 5/10/15 rilasciato in formato digitale ( CDPD );
  • il libretto di circolazione

DOCUMENTO UNICO DEL VEICOLO

dal 2020 libretto e cdp verranno sostituiti dal DOCUMENTO UNICO DEL VEICOLO allo stato attuale è però ancora valida la seguente distinzione.

A cosa servono la carta di circolazione ed il Certificato di Proprietà

La carta di circolazione è il documento tecnico che attesta la idoneità del veicolo alla circolazione. I dati sono gestiti dagli uffici della Motorizzazione civile.

Il certificato di proprietà ( CdP ) attesta la proprietà del veicolo. I dati sono gestiti dal Pubblico Registro Automobilistico ( PRA

Dove si aggiornano il certificato di proprietà ed libretto di circolazione

Un tempo le due operazioni di aggiornamento venivano svolte separatamente dai due uffici, si poteva cioè aggiornare prima la carta di circolazione (indispensabile per la circolazione) e, successivamente, entro 60 giorni dalla data dell'autentica della scrittura privata (atto di vendita di passaggio proprietà), bisognava recarsi all'ACI per aggiornare il certificato di proprietà. 

Adesso l'aggiornamento di carta di circolazione e cdp si effettua contestualmente, ed in tempo reale, presso gli sportelli STA (Sportello Telematico dell'Automobilista) presenti oltre che presso gli studi di consulenza automobilistica ed anche presso gli uffici pubblici di Motorizzazione e PRA.

AUTO USATE: Fare da soli l'aggiornamento dei documenti a seguito del passaggio di proprietà per risparmiare.

E' più semplice di quello che sembri, bisogna però decidere cosa è più importante:

  • il risparmio di danaro oppure
  • il tempo da dedicare all'operazione.

 Facendo da soli il passaggio di proprietà si risparmia perchè, presso gli uffici pubblici, si pagano gli importi previsti dalle tabelle ministeriali e non ci sono le spese di commissione.

Anche se le procedure per fare il passaggio di proprietà sono semplici, e gli aggiornamenti dei documenti in tempo reale, occorre considerare che richiedendo il passaggio di proprietà da soli bisogna impiegare del tempo per recarsi presso l'ufficio provinciale ACI o Motorizzazione, tempo che viene sottratto alla propria attività lavorativa.  Se quindi il proprio tempo vale più del risparmio che si ottiene facendo da soli, conviene rivolgersi ad un intermediario professionale: lo studio di consulenza automobilistica. 

Le agenzie di pratiche auto sono diffuse sul territorio e permettono di ottimizzare il proprio tempo, mediamente il costo dell'intermediazione per la presentazione di un passaggio di proprietà è di circa 100 euro.  Può sembrare tanto ma, in realtà, un operatore professionale sopporta costi notevoli: strutture, attrezzature, impiegati, rischio d'impresa.

Come si fa, praticamente, il passaggio di proprietà.

Ma veniamo passaggio di proprietà fai da te. Il modo più semplice, veloce ed economico è quello di andare insieme (acquirente e venditore) presso l'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile oppure del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) PREVIO APPUNTAMENTO

Quali documenti bisogna portare:

  • il proprio documento di identità (Carta di identità, passaporto, patente);
  • il tesserino del codice fiscale;
  • la carta di circolazione;
  • il certificato di proprietà oppure foglio complementare se si tratta di un vecchio veicolo, se è stato rilasciato il CDPD non bisogna portare nulla);
  • la dichiarazione sostitutiva di residenza dell'acquirente (se variata rispetto al documento di identità);

E' possibile autenticare la sottoscrizione della vendita gratuitamente, senza dover più andare dal notaio.

La marca da bollo è virtuale e non deve più essere portata materialmente

Quali sono i compiti di venditore ed acquirente.

  • Il compito del venditore è quello di sottoscrivere la dichiarazione di vendita,
  • mentre l' acquirente provvede alla trascrizione al PRA dell'acquisto.

L'aggiornamento dei documenti dell'auto al PRA o alla Motorizzazione.

Se la documentazione è corretta, il passaggio di proprietà viene registrato in tempo reale ed i documenti di circolazione (carta di circolazione e certificato di proprietà) vengono aggiornati immediatamente con il nome del nuovo proprietario e riconsegnati al nuovo proprietario. 

Il vecchio certificato di proprietà viene ritirato e ne viene rilasciato uno nuovo mentre per l'aggiornamento dei dati della motorizzazione, invece, viene stampato il tagliando adesivo che deve essere apposto sulla carta di circolazione.

Auto usate: costo del passaggio di proprietà auto e come si paga.

Il costo dell'aggiornamento dei documenti a seguito del passaggio di proprietà di un'auto usata è costituito dalle seguenti voci:

  • IPT in misura variabile, in relazione all'elemento fiscale (KW o Portata) ed alla residenza dell'acquirente (consultare il network degli uffici provinciali);
  • gli emolumenti PRA;
  • l' imposta di bollo;
  • diritti ed imposta bollo motorizzazione.

Se ci si rivolge agli sportelli del PRA, si può pagare in contanti o con il bancomat mentre se si va in Motorizzazione occorre effettuare il pagamento degli importi del passaggio di proprietà con PagoPA.

Articoli collegati: