PATENTE PROFESSIONALE C-D-E per la guida dei veicoli commerciali e industriali.

Con i termine di "patenti professionali" vengono indicate quelle superiori alla categoria B (idonea per la guida dei veicoli privati) ossia la C, D, E, che abilitano alla guida di camion, bus, autotreni, autoarticolati, autosnodati in pratica agli autisti di professione nel settore dell’autotrasporto e del trasporto merci.

Cosa si può guidare con la patente C

La patente C permette di condurre macchine operatrici eccezionali e autoveicoli destinati al trasporto di cose e di merci la cui massa complessiva, a pieno carico, sia superiore alle 3,5 tonnellate. In pratica si possono guidare:

  • tutti i veicoli per la cui guida è necessaria la patente B;
  • gli autoveicoli per trasporto di cose con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t;
  • i trattori stradali;
  • le macchine operatrici eccezionali (es. gru o scavatori).

Cosa si può guidare con la patente D

La patente D permette di guidare, oltre a quelli della categoria C, anche gli autoveicoli destinati al trasporto di persone con più di otto persone a bordo (escluso il conducente) purché destinati ad un uso privato. Nello specifico con la patente D si possono guidare:

  • i veicoli alla cui guida si è abilitati dalle patenti di cat. B e C;
  • gli autobus ad uso proprio con posti a sedere superiori a nove compreso il conducente (per condurre autobus in servizio pubblico di linea o di noleggio con conducente, oltre alla patente D occorre dal 30 settembre 2008 la Carta di Qualificazione del Conducente valida per il trasporto di persone).

Cosa si può guidare con la patente E

La patente E è una estensione delle patenti B, C e D ed abilita esclusivamente al traino di rimorchi pesanti (es. gli autobus snodabili).

Il Certificato di Abilitazione Professionale (CAP)

Per guidare alcuni veicoli (es in servizio di noleggio con conducente per trasporto di persone NCC o in servizio di piazza TAXI) può essere necessario abbinare alla patente prevista anche un Certificato di Abilitazione Professionale.

I certificati di abilitazione professionale (CAP) sono previsti dall’ articolo 116 comma 8 del Codice della Strada:

  1. KA - per guidare motocarrozzette, di massa complessiva fino ad 1,3 t in servizio di noleggio con conducente;
  2. KB - per guidare motocarrozzette di massa complessiva oltre 1,3 t in servizio di noleggio con conducente ed autovetture in servizio di piazza o di noleggio con conducente;
  3. KC - per guidare, essendo minori di anni 21, a vuoto o a carico, autocarri, autoveicoli per trasporti specifici, autotreni, autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di cose, ed il cui peso complessivo a pieno carico, compreso il rimorchio, superi 7,5 t;
  4. KD - per guidare autobus, autotreni, autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone in servizio di linea o di noleggio con conducente o per il trasporto di scolari;
  5. KE - per guidare, per qualsiasi spostamento su strada, a vuoto o a carico, mezzi adibiti ai servizi di emergenza.

Il Certificato di Abilitazione Professionale (CAP) viene rilasciato dall’Ufficio Provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri del Ministero Infrastrutture e Trasporti ed è necessario superare un esame teorico e una visita medica che confermi i requisiti psicofisici necessari al rilascio della patente di guida.

Il Certificato di Formazione Professionale (CFP).

Il Certificato di Formazione Professionale (CFP) abilita alla guida di tutti i veicoli adibiti al trasporto nazionale o internazionale di merci pericolose, indipendentemente dalla massa.

La CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE (CQC)

La Carta di qualificazione del conducente CQC, è un’ estensione necessaria per consentire la circolazione a chi svolge professionalmente l’attività di conducente su veicoli per la cui guida è richiesta la patente delle categorie C1 e C (anche speciale), nonché delle categorie C1E, CE, D1, D, D1E e DE , ad esempio: trasporto cose con veicoli ad uso terzi, trasporto di persone con autobus NCC o in servizio pubblico di linea, ecc.)

Conducenti esclusi dall'obbligo di qualificazione e formazione.

Le seguenti categorie di conducenti non sono tenute all’ assolvimento degli obblighi di qualificazione e formazione in quanto alla guida di veicoli:

  • la cui velocità massima autorizzata non supera 45 km/h;
  • ad uso delle Forze armate, della Protezione civile, dei Vigili del fuoco e delle forze responsabili del mantenimento dell’ordine pubblico, o messi a loro disposizione;
  • sottoposti a prove su strada a scopo di perfezionamento tecnico, riparazione o manutenzione, e nuovi o trasformati non ancora immessi in circolazione;
  • utilizzati in servizio di emergenza o destinati a missioni di salvataggio;
  • utilizzati per lezioni di guida ai fini del conseguimento della patente o della CQC;
  • utilizzati per trasporti privati e non commerciali di passeggeri o di cose;
  • che trasportano materiale o attrezzature, utilizzati dal conducente stesso nell’esercizio della propria attività, a condizione che la guida del veicolo non ne costituisca attività principale.

Articoli collegati: