A+ A A-

Esenzione IPT per vendita auto a favore di portatori di handicapp

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La normativa statale prevede la possibilità di godere dei benefici riconosciuti ai soggetti portatori di handicap solo per UN veicolo, pertanto è possibile ottenere tali benefici per un secondo veicolo solo se il primo viene venduto o cancellato dal Pubblico Registro Automobilistico (alcune province lo riconoscono anche in caso di furto).

Qualora il disabile, nel momento in cui richiede intestazione del nuovo veicolo acquistato, risulti ancora intestatario al PRA di altro veicolo per il quale ha beneficiato dell’esenzione IPT, potrà godere del beneficio dell’esenzione IPT allegando, a dimostrazione dell’avvenuta cessione della proprietà del precedente veicolo, la copia dell’atto di vendita del primo veicolo avente data certa (quella dell'autentica), anche se non è stato ancora trascritto al PRA. (Lettera Circolare ACI n° 1583 del 15/05/2018, relativo al parere del MEF – Dipartimento delle Finanze – Direzione Legislazione Tributaria e Federalismo Fiscale, del 11/05/2018).

Alcune Province hanno comunque deciso di introdurre dei tempi di tolleranza per la vendita rispetto all'acquisto del nuovo veicolo e quindi riconoscono le agevolazioni anche nel caso in cui il disabile risulti avere venduto (inteso come autentica dell'atto di vendita) o radiato il primo veicolo entro un determinato periodo di tempo (mediamente 30 gg) dall'acquisto del nuovo.

Per accertarsi dell'esistenza di tale termine occorre, preventivamente, contattare l'ufficio provinciale del PRA.

In pratica, poiché il PRA effettua il controllo e la riscossione dell'IPT alla presentazione delle formalità (quindi sulla base delle risultanze degli Archivi PRA in quel momento o sulla base della presenza della copia dell’atto di vendita del primo veicolo all’interno del fascicolo), senza poter prevedere se verrà formato un atto o cancellato dal PRA un veicolo entro termini di tolleranza stabiliti dalla singola Provincia, occorrerà pagare l'IPT dovuta sul nuovo veicolo salvo richiederne il rimborso con successiva istanza.

Tagged under: disabili,

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.