La classificazione dei ciclomotori a due, tre e quattro ruote.

Indice articoli

La nuova classificazione dei ciclomotori è stata stabilita dal D.M. 31 gennaio 2003 che li ha così definiti:

Ciclomotori a due ruote (categoria L1e) con velocità massima di costruzione non superiore a 45 km/h, la cui cilindrata é inferiore o uguale a 50 cm³ se a combustione interna, oppure la cui potenza nominale continua massima é inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.

In sintesi quelli che hanno:

  • velocità massima per costruzione non superiore a 45 km/h;
  • cilindrata inferiore o uguale a 50 cm3 se a combustione interna;
  • potenza massima netta è inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna;


Articoli collegati: