Per offrirti una migliore esperienza digitale su questo sito, Autoinformazioni utilizza cookie di sessione e di terze parti. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su OK) o scroll di pagina comporta l'accettazione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione, dunque, autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Per maggior informazioni è a tua disposizione l’informativa vai su Approfondisci.

si può andare in due sul motorino 50

In due sul motorino a 16 anni: si può portare il passeggero.

Si può andare in due sul motorino 50 ?

IN MOTORINO IN DUE : Con la nuova modifica del codice della strada si può andare in motorino in 2 anche a 16 anni

Prima del via libera dal 19 agosto 2015 all'applicazione della legge Ue 2014, pubblicata sulla G.U. del 3 agosto 2015 era possibile portare il passeggero sul ciclomotore solo al compimento dei 18 anni, ora sarà possibile anche per i sedicenni portare il passeggero sui ciclomotori omologati.

Quali sono i requisiti per il trasporto del passeggero in scooter

La patente A: come fare esame pratico per ottenere il patentino di guida per scooter, motorino e microcar?

Esame pratico per patente A

Dal 1° Aprile 2011, la patente A, prevede il superamento di una prova pratica di guida.

Come avviene già per la patente B delle auto, infatti, per ottenere il patentino che consente di guidare un motorino di 50 cc o una minicar non basterà più superare un quiz con dieci domande, ma si dovrà passare anche l'esame di guida pratica.

Le nuove norme si applicano a coloro che hanno compiuto i 18 anni dopo il 30/9/05

In attesa del patentino la "licenza di guida", si potrà circolare con il foglio rosa che, però, verrà rilasciato solo dopo il superamento dell'esame teorico.

La classificazione dei ciclomotori a due, tre e quattro ruote.

La nuova classificazione dei ciclomotori è stata stabilita dal D.M. 31 gennaio 2003 che li ha così definiti:

Ciclomotori a due ruote (categoria L1e) con velocità massima di costruzione non superiore a 45 km/h, la cui cilindrata é inferiore o uguale a 50 cm³ se a combustione interna, oppure la cui potenza nominale continua massima é inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.

In sintesi quelli che hanno:

  • velocità massima per costruzione non superiore a 45 km/h;
  • cilindrata inferiore o uguale a 50 cm3 se a combustione interna;
  • potenza massima netta è inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna;



Ciclomotori a tre ruote (categoria L2e) aventi una velocità massima per costruzione non superiore a 45 km/h e caratterizzati da un motore, la cui cilindrata é inferiore o uguale a 50 cm³ se ad accensione comandata, oppure la cui potenza massima netta é inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna, oppure la cui potenza nominale continua massima é inferiore o uguale a 4kW per i motori elettrici.

In sintesi quelli che hanno:

  • velocità massima per costruzione non superiore a 45 km/h;
  • cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm3 se a combustione interna;
  • potenza massima netta è inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna;
  • potenza nominale continua massima è inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.

Ciclomotori a quattro ruote (categoria L6e) quadricicli leggeri la cui massa a vuoto é inferiore o pari a 350 kg, esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, la cui velocità massima per costruzione é inferiore o uguale a 45 km/h e la cui cilindrata del motore è inferiore o pari a 50 cm³ per i motori ad accensione comandata o la cui potenza massima netta é inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori, a combustione interna o la cui potenza nominale continua massima é inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.

In sintesi quelli che hanno:

  • velocità massima per costruzione non superiore a 45 km/h;
  • cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm3 se a combustione interna;
  • potenza massima netta è inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna;
  • potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici;
  • massa a vuoto netta è inferiore o uguale a 350 kg, esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici.

La normativa comunitaria prevede, quale requisito di età minima per il conseguimento della patente di guida categoria AM, il compimento del 16° anno di età, gli Stati membri dell’Unione Europea hanno però la facoltà di abbassare tale soglia a 14 anni.

Lo stato Italiano si è avvalso di tale facoltà, approvando che la guida dei ciclomotori è consentita, sul territorio nazionale, tra i 14 e 16 anni.

Al compimento del sedicesimo anno di età il titolare di patente di categoria AM è automaticamente abilitato alla guida dei ciclomotori in tutti gli Stati membri delle U.E. o dello S.E.E..

Entro quando cambiare la targa quadrata per i ciclomotori? (obbligo conversione entro dicembre 2011)

Dal luglio 2006 i ciclomotori (c.d. motorini) 50 c.c. vengono immatricolati con la targa quadrata, per quelli di data anteriore era possibile la circolazione con il targhino c.d. esagonale.

E' arrivato il momento di unificare i tipi di targa dei cinquantini in circolazione applicando la conversione delle vecchie targhe esagonali.

C'è quindi l'obbligo di cambio delle targa  per i ciclomotori: entro dicembre 2011 dovranno essere sostituite tutte le targhe esagonali dei ciclomotori con quelle del tipo quadrato.

E' quanto prevede la legge n. 120 del 29 luglio 2010 la quale stabilisce per i ciclomotori l'obbligo di essere muniti del certificato di circolazione e, invece di quella esagonale, della nuova targa quadrata.

Per aggiornare la targa del proprio ciclomotore da asagonale a quadrata i proprietari devono recarsi presso il Dipartimento dei Trasporti Terrestri (meglio conosciuta come Motorizzazione civile) della propria provincia o, in alternativa,  potranno rivolgersi ad un'agenzia di pratiche automobilistiche. Il costo è di circa 100 euro.

I ciclomotori non hanno l'obbligo di iscrizione al P.R.A. quindi non deve essere aggiornato il Pubblico Registro Automobilistico neanche in caso di passaggio di proprietà.

Il calendario delle operazioni di rilascio delle carte di circolazione e delle nuove targhe è stato definito con il  D.M. del 2 febbraio 2011, pubblicato sulla G.U. del 2 aprile 2011 e prevede queste tempistiche di conversione, sulla base della numerazione della vecchia targa.

Se la targa inizia per:

  1. 0, 1 e 2, la regolarizzazione dovrà avvenire entro il 1° giugno 2011;
  2. 3, 4 e 5 entro il 31 agosto 2011;
  3. 6, 7 e 8 entro  il 30 ottobre 2011
  4. infine per i ciclomotori la cui targa inizia con il numero 9 o con la lettera A. entro il 29 dicembre 2011

Entro la fine del 2011 quindi, tutto il parco ciclomotori circolante nel nostro Paese dovrà essere dotato della nuova targa quadrata.

Sono ovviamente previste delle sanzioni per i proprietari non in regola, ma solo a partire dal 14 febbraio 2012.

La sanzione amministrativa andrà da un minimo di 389 euro fino a un massimo di 1.559 euro: si tratta,  per gli inadempienti, di multe veramente "salate".

La nuova targa, permetterà di trasportare un passeggero sul vostro ciclomotore, a patto che lo stesso sia omologato per tale utilizzo e che il conducente sia maggiorenne e munito del patentino.

Nulla cambia per il pagamento del bollo del cinquantino: sia con targa vecchia  esagonale che con quella nuova quadrata, si tratta di una tassa di circolazione e deve quindi essere pagata e tenuta a bordo se il motore circola. Ne consegue che se il motorino non circola il pagamento del bollo non deve essere effettuato.

Quando il motorino non è più idoneo alla circolazione, occorre provvedere alla sua demolizione presso un centro autorizzato.

Red Bull Epic Rise, la sfida motocross per ciclomotori monomarcia elaborati.

Sull'onda della mitica Monferraglia, Red Bull propone Epic Rise, sfida motocross per motorini truccati e progetti speciali.

Domenica 7 settembre 2014, sulla pista del Ciglione della Malpensa, 50 ciclomotori monomarcia super elaborati si sfideranno per arrivare primi alla cima della salita centrale della pista internazionale di motocross del Ciglione della Malpensa.

 

I 50 fortunati partecipanti, patiti del monomarcia, con i loro esclusivi “Moped", usciranno dalla selezione dei migliori progetti iscritti sul sito dedicato all'evento www.redbull.it/epicrise.

C'è tempo fino a mercoledì 27 agosto per inviare il progetto, Red Bull selezionerà i migliori che si distingueranno per fantasia, meccanica ed estetica e che proveranno il brivido di crossare nella storica pista internazionale dove, tra gli altri, ha gareggiato il sette volte campione del mondo Tony Cairoli!

Per maggiori informazioni scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il regolamento del Red Bull Epic Rise.

Scopo della gara è quello di percorrere più metri possibili in pendenza, affrontando una salita della pista Internazionale di Motocross del Ciglione della Malpensa.

Ogni partecipante puo’ avvalersi di due tentativi (a distanza di due ore circa) per raggiungere la sommità della pista e oltrepassare l’arrivo.

Ai fini del punteggio viene convalidata la prova migliore, quella con il maggior numero di metri percorsi, attestati dai giudici di gara presenti lungo il percorso.

In caso di pari merito verrà utilizzata la discriminante del tempo impiegato per raggiungere la sommità.

Il punto massimo raggiunto dal mezzo viene calcolato nel momento in cui il pilota mette il piede a terra.

L’evento ha inizio Domenica 7 Settembre alle ore 14:00 con la prima prova della categoria Truccati.

A seguire la categoria Proto.

Dopo una pausa di circa 1 ora partirà la seconda prova.

L’ordine di partenza della prima prova viene stabilito dal numero di tabella, rilasciato in base all’ordine di arrivo/iscrizione.

L’ordine di partenza della seconda prova in base alla classifica provvisoria dopo la prima prova, partendo dal risultato peggiore. Verrà inoltre approntato un circuito chiuso destinato alle prove dei mezzi con la possibilità di affrontare una salita simile a quella di gara.

Le CATEGORIE del Red Bull Epic Rise.

Categoria TRUCCATI:

  • Il telaio deve essere quello ORIGINALE del mezzo (deve essere riconoscibile la base di partenza).
  • Possono essere modificati, le ruote, le sospensioni, i freni, carburatori, scarichi, manubrio, sella, serbatoio, motore, parte termica, scarico e quant'altro migliori le prestazioni telaistiche e motoristiche.
  • Gli scarichi vanno silenziati.
  • La frizione deve essere automatica (no presa diretta e frizioni manuali). Cilindrata 100 cc max. con un solo motore.
  • E’ obbligatorio un carter di protezione per le frizioni Piaggio (consigliato anello o campana in C40).
  • Vietati i motori a marce con cambio bloccato. Vietati i telai Scooter, Pit Bike e minicross. 

Categoria PROTO:

I veri appassionati di telaistica potranno sbizzarrirsi nella costruzione del proprio mezzo, creando anche il ciclomotore ex novo, e dare così spazio alla propria inventiva.

  • Nessun limite in questa categoria per il numero di motori installati così come per la cilindrata. Ovviamente sempre nei limiti di monomarcia e frizione automatica.
  • Il telaio è libero, anche fatto ex novo. Sono possibili tutte le modifiche.
  • Gli scarichi vanno silenziati.
  • La frizione deve essere automatica(no presa diretta e frizioni manuali).
  • E’ possibile installare più di un motore, anche di blocco scooter. E’ possibile avere la trazione 2WD o cingolata (solo posteriore).
  • La cilindrata è libera, così come il numero dei motori installati.
  • Il carburante è libero.
  • E’ obbligatorio un carter di protezione per le frizioni Piaggio (consigliato anello o campana in C40).
  • Vietati i motori a marce con cambio bloccato ma ammessi i blocchi scooter.

VERIFICHE TECNICHE:

Le verifiche tecniche vengono effettuate al Sabato pomeriggio, 6 Settembre, dalle 14.00 alle 18.00 e alla Domenica, 7 Settembre, dalle 9.00 alle 12.00.

ISCRIZIONI:

Per iscriversi all’evento bisogna compilare il modulo d’iscrizione che si trova sul sito www.redbull.it/epicrise ed allegare il progetto del proprio motorino, cercando di specificarne al meglio le caratteristiche tecniche.

Per potere partecipare all’evento bisogna essere tesserati a MONFA asd con tessera SMART (chi ancora non lo fosse lo potrà fare gratuitamente compilando l’apposito modulo che verrà fornito esclusivamente ai partecipanti selezionati per l’evento).

Non è prevista tassa di iscrizione.

Per PARTECIPARE:

Come partecipare? Vai sul sito www.redbull.it/epicrise, leggi il Regolamento Tecnico e completa la form, inviando il progetto del tuo ciclomotore.

COMUNICAZIONI:

Le comunicazioni UFFICIALI vengono pubblicate sul sito http://www.redbull.it/epicrise.

Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile scrivere direttamente a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il numero 339 4236603

SICUREZZA:

E’ obbligatorio indossare:

  • casco,
  • occhiali,
  • guanti,
  • giacca protettiva a maniche lunghe e scarponi pesanti (tipo tracking) o stivali in cuoio.
  • Sono vietate le scarpe ginniche e le maniche corte

ANNULLAMENTO EVENTO:

In caso di provata impraticabilità del terreno la gara potrà essere posticipata a data da destinarsi.

PREMI:

I premi per le due categorie e per il vincitore overall, colui che ha percorso più metri in salita in assoluto (sul conteggio delle due prove), saranno comunicati a breve sul sito.

Tu sei qui:

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.
Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.
AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.