A+ A A-

Archivio e Documento Unico auto: il PRA passa alla Motorizzazione.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il 2015 segna, forse, la svolta per il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) da più di cento anni gestito dall'Automobile Club d'Italia (ACI).

La recente riforma della PA prevede infatti che esso confluisca nelle competenze del Ministero dei Trasporti direttamente o per tramite di una, costituenda, Agenzia.

Si tratta di una svolta epocale che, al netto di ideologie e campanilismi, sicuramente porterà benefici e negatività a secondo dei criteri che verranno seguiti per l'applicazione della riforma.

I vantaggi di Archivio e Documento Unico auto.

Semplificazione
-Attualmente, per buona parte delle richieste, in due archivi lavorano in cooperazione in modo trasparente per il cittadino che si rivolge in modo paritario ad uno dei due enti pubblici e quindi alle agenzie di pratiche automobilistiche, la realizzazione della unificazione porterà al 100% dell'accesso unificato con notevole semplificazione della procedura.
Costi
-Dal costo totale verrà a cessare l'emolumento PRA (27€). Non è tanto se consideriamo che permangono l'IPT per la provincia e le Imposte bollo per lo Stato che portano la spesa per un trasferimento di proprietà a minimo 250€ per le auto fino a 52 kw e sempre se ci si rivolge all'ufficio pubblico e non ad uno studio di consulenza che ovviamente deve aggiungere a questa cifra la propria prestazione.

I, possibili, svantaggi di Archivio e Documento Unico auto.

Costi
-come automobilisti, c'è il rischio che se la costituenda nuova struttura non garantirà il notevole afflusso dell'utenza privata garantito attualmente dall'ACI, si potrà verificare un considerevole spostamento dell'utenza verso le agenzie di comsulenza automobilistica (buon per loro!) con però un sicuro aggravio dei costi per il cittadino che dovrà (oltre le spese di trascrizione degli uffici pubblici) corrispondere i diritti di intermediazione (sicuramente superiori ai 27€ dell'emolumento PRA cessato);
-come cittadini, il bilancio pubblico verrà gravato dei costo dei dipendenti PRA assorbiti dal Ministero dei Trasporti che attualmente sono invece pagati dall'ACI e non dallo Stato.

Tagged under: PRA,

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.