Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti, per una migliore esperienza di navigazione su internet. Per maggiori dettagli o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca "Approfondisci".

Cliccando "SI, prosegui la navigazione" acconsenti che ti siano mostrate pubblicità il più possibile in linea con i tuoi interessi, secondo quanto stabilito dal GDPR.

logo

A+ A A-

Autentica atto di vendita auto: come, dove, quando effettuarla e costo.

Valutazione attuale:  / 6
ScarsoOttimo 

La prima operazione da compiere per regolarizzare l' acquisto di un veicolo è la sottoscrizione della dichiarazione di vendita.

Poichè giuridicamente la vendita è verbale (ossia basta solo lo scambio del bene contro il prezzo affinchè essa si realizzi), l' atto di vendita auto serve a garantire la certezza della data in cui è avvenuta la vendita.

Per questo motivo la scrittura privata autenticata è un titolo idoneo alla trascrizione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA), infatti la data dell'autentica della sottoscrizione della scrittura privata (atto di vendita auto) fornisce la presunzione che la vendita sia avvenuta, quantomeno, in quella data.

Il passaggio di proprietà dell'auto in pratica.

Per far si che l'acquisto sia reso pubblico, bisogna darne comunicazione (ossia bisogna trascrivere il cosi detto passaggio di proprietà) alla Motorizzazione Civile  ed al Pubblico Registro Automobilistico entro 60 giorni dalla data dell'autentica,

Quest'obbligo è stabilito dal Codice della strada e prevede sanzioni amministrative e accessorie (si arriva al ritiro della carta di circolazione) in caso di mancato adempimento.

Fino a qualche anno fa, era obbligatorio rivolgersi ad un notaio, l'art. 7 del decreto  legge 4 luglio 2006  n. 223  Convertito in Legge 4 agosto 2006, n.248 (G.U. 186 del 11 agosto 2006), ha introdotto nuove modalità di semplificazione in materia di passaggi di proprietà di beni mobili registrati relativamente alla sottoscrizione della dichiarazione di vendita.  

Basta notaio, autentiche gratuite in Comune con la legge Bersani.

Cosa dice la legge Bersani:

Misure urgenti in materia di passaggi di proprietà di beni mobili registrati.
"art.1. L'autenticazione della sottoscrizione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l'alienazione di beni mobili registrati e rimorchi o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi puo' essere richiesta anche agli uffici comunali ed ai titolari degli sportelli telematici dell'automobilista di cui all'articolo 2 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358, che sono tenuti a rilasciarla gratuitamente, tranne i previsti diritti di segreteria, nella stessa data della richiesta, salvo motivato diniego."

In che cosa consiste l'autentica della firma.

Per gli atti di vendita e gli atti costitutivi di ipoteca aventi ad oggetto i beni mobili registrati (autoveicoli, motoveicoli e rimorchi) non è più obbligatoria l’autentica notarile che però rimane ancora obbligaroria per gli atti di cancellazione d’ipoteca, costituzione di diritti di usufrutto e uso e procura a vendere.

E' quindi ora possibile effettuare l’autentica della firma sulla dichiarazione di vendita dei beni mobili registrati, oltre che dai notai, dagli Uffici Comunali i dai titolari degli sportelli telematici dell’automobilista (STA) di cui all’art. 2 del D.P.R. 19/09/2000, n 358 e cioè i titolari delle delegazioni ACI e delle imprese di consulenza automobilistica, oltre che gli Uffici provinciali della motorizzazione e gli uffici provinciali dell’ACI che gestiscono il PRA.

Rientra nelle nuove disposizioni la possibilità dell'autentica della firma degli eredi nella scrittura privata di richiestra di intestazione a seguito di accettazione d’eredità  in quanto, giuridicamente si tratta di un trasferimento di proprietà 'mortis causa'

Come si ottiene l'autentica della firma in Comune.

Se come atto di vendita auto si utilizza il modulo presente sul retro del certificato di proprietà (il riquadro T) è sufficiente che il solo venditore si presenti ad uno dei soggetti autorizzati per l'autentica.

Il venditore deve sottoscrivere la dichiarazione di vendita dell'auto direttamente davanti al funzionario addetto.

L'autenticatore dovrà accertare l’identità del dichiarante a mezzo di un documento di identità / riconoscimento in corso di validità, oppure mediante altre forme previste dalla (conoscenza diretta, mediante testimoni).

Le modalità di riconoscimento del sottoscrittore devono essere riportate nell’atto di autentica;

Il funzionario che esegue l’autenticazione deve indicare la data ed il luogo in cui avviene l’autentica, il proprio nome e cognome, nonché apporre la propria firma leggibile e per esteso ed il proprio timbro recante nome e cognome e l’indicazione dell’ufficio comunale.

Qualora l’atto di vendita non venga redatto sul certificato di proprietà, la firma autenticata deve essere apposta dal venditore e dall’acquirente ed entrambe devono essere autenticate;

Su quali documenti compilare l'atto di vendita.

  • Per chi ha il certificato di proprietà cartaceo:
    la dichiarazione di vendita sarà autenticata utilizzando il riquadro T sul retro del certificato di proprietà. La prima parte del riquadro T dovrà essere interamente compilata a cura degli interessati.  E' necessaria solo la firma autenticata di chi vende.
  • Per chi ha il foglio complementare:
    L'interessato compilerà una dichiarazione di vendita nella quale dovranno essere indicati i dati del venditore, dell'acquirente, il prezzo e i dati del veicolo. Anche in questo caso, firma il solo venditore.
  • Per chi non ha nè il certificato di proprietà cartaceo nè il foglio complementare:
    E' necessario effettuare una denuncia di smarrimento e richiedere al PRA il duplicato del CdP
  • Chi ha il certificato di proprietà digitale (CDPD) deve prima recarsi al PRA oppure ad una agenzia con sportello telematico con i dati anagrafici completi dell'acquirente per fare 'materializzare' il CDPD.

L’autentica della sottoscrizione viene effettuata immediatamente.

Quali documenti portare quando si deve ottenere l'autentica dell'atto di vendita.

Occorre presentarsi dall'autenticatore con una marca da bollo da € 16,00 ed i seguenti documenti:

  • certificato di proprietà o foglio complementare oppure CDPD Materializzato;

  • Se si è in possesso del Certificato di proprietà del veicolo compilare riquatdro T con tutti i dati richiesti: il numero del certificato di proprietà, i dati anagrafici dell’acquirente con l'attuale residenza ed il prezzo di vendita;

  • Se invece l'auto è più 'vecchia' e si ha il foglio complementare si può predisporre una dichiarazione di avvenuta vendita che andrà sottoscritta dal solo venditore;

  • documento di identità o di riconoscimento in corso di validità del venditore

Costi dell'autentica dell'atto di vendita.

L’art. 7 precisa che l’autentica deve essere eseguita gratuitamente, tranne i previsti diritti di segreteria. Pertanto l’autentica di firme non dovrà prevedere nessun costo o rimborso spese per il comune.

Si applicheranno soltanto l’imposta di bollo ( € 16,00) ed il diritto di segreteria (0,52) anche nel caso di più firme sullo stesso atto.

Casi particolari

Comunione dei beni:

Se il bene oggetto della vendita ricade in regime di comunione dei beni tra i coniugi, entrambi i coniugi dovranno firmare la dichiarazione di vendita, anche se il loro nome non compare sul certificato di proprietà.

Se il venditore ricade invece sotto il regime di separazione dei beni è consigliabile fornirsi di estratto di matrimonio riportante il suddetto regime da esibire eventualmente agli uffici competenti al momemto della registrazione della vendita.

Beni appartenenti a società:

Nel caso il bene oggetto della vendita sia intestato a società, la dichiarazione di vendita dovrà essere firmata dal legale rappresentante.

La titolarità del potere di firma dovrà comunque essere dichiarata al momento della richiesta di autentica compilando dichiarazione sostitutiva di certificazione e di notorietà.

Atto di vendita con più autentiche

Nel caso di più autentiche effettuate sullo stesso atto di vendita deve essere applicato sull'atto un solo contrassegno telematico da 16,00.

Le modalità concernenti l'apposizione delle marche da bollo sono infatti regolate dal D.P.R. 642/72. In particolare l'art.13 stabilisce come la marca da bollo sia relativa al foglio (1 ogni 4 facciate) sul quale viene redatta l'autentica e non all'autentica in quanto tale.

Procura a vendere:

Coloro che siano in possesso di una procura a vendere o di atto che dia titolo ad eseguire la vendita in nome e per conto di altro soggetto dovranno esibire gli atti originali dai quali possa verificarsi tale l'attribuzione di tale facoltà.

Atto di vendita da parte di una ONLUS

Sono esenti dalla imposta di bollo atti, istanze, documenti, contratti, nonchè le loro copie conformi e ancora attestazioni e dichiarazioni posti in essere dalla ONLUS. Il riferimento normativo è dato dall'articolo 17 D.Lgs 460/1997.

Anche nel caso in cui la ONLUS sia nella veste di soggetto venditore è applicabile l'esenzione dalla apposizione del bollo per l'autentica del relativo atto.

NOTE

L’atto autenticato in Comune dovrà essere trascritto al PRA e alla Motorizzazione Civile entro il termine di 60 giorni dall'autentica di firma (art. 94 Codice della strada):.

L’ufficio autenticante è esonerato da ogni obbligo e responsabilità al riguardo in quanto il Comune, come pure il notaio, è competente ad eseguire esclusivamente l’ autentica e non le altre operazioni relative al passaggio di proprietà dei beni mobili registrati.

Occorre quindi rivolgersi al PRA, direttamente oppure tramite una agenzia di pratiche auto, per la richiesta di trascrizione al PRA della vendita.

UN CONTROLLO IMPORTANTE: VERIFICARE LA REGISTRAZIONE DEL PASSAGGIO DI PROPRIETA'

Trascorsi 60 giorni dall'autentica della firma sulla dichiarazione di vendita, sia che questa sia avvenuta al concessionario o ad un privato, e' opportuno accertarsi che l'acquirente abbia effettuato la trascrizione al Pra del passaggio di proprieta'.

In caso contrario, infatti, il proprietario precedente rimane intestatario del veicolo col rischio di dover rispondere delle conseguenze connesse al presunto possesso ed uso dello stesso, (contravvenzioni, richieste pagamento bollo auto, etc.).

E' bene, pertanto, fare accertamenti preventivi chiedendo una visura agli uffici provinciali del Pra.

Anche se la legge prevede che la trascrizione dell'atto di vendita spetti all'acquirente, non solo le parti possono mettersi d'accordo diversamente, ma il venditore puo' procedere, a sua tutela, alla trascrizione qualora si accorga che la trascrizione non sia avvenuta.

Scarica i moduli per compilare la dichiarazione di vendita

Nella sezione download è disponibile il fac simile atto di vendita auto da scaricare gratis.

Articoli correlati

Commenti   

0 #48 RE: Autentica atto di vendita auto: come, dove, quando effettuarla e costo.franco 2018-08-09 11:46
Citazione Fulvia:
L'auto è intestata a mio figlio residente in Germania ma l'auto è immatricolata in Italia e la uso io. Mi serve la sua delega per rottamarla che lui non può essere presente. Cosa deve fare?
Quanto può costare tutta l'operazione?
Grazie mille.
Fulvia

Si, serve la delega che devi scaricare dal sito Aci inoltre tuo figlio deve sottoscrivere la richiesta di radiazione sul cdp cartaceo (se ce l'ha) oppure sullo stampato NP3 che scarichi sempre dal sito aci
Citazione
0 #47 Delega dall'esteroFulvia 2018-08-08 09:43
L'auto è intestata a mio figlio residente in Germania ma l'auto è immatricolata in Italia e la uso io. Mi serve la sua delega per rottamarla che lui non può essere presente. Cosa deve fare?
Quanto può costare tutta l'operazione?
Grazie mille.
Fulvia
Citazione
0 #46 RE: Autentica atto di vendita auto: come, dove, quando effettuarla e costo.luigino P. 2018-07-30 06:08
Citazione Andrea Ciccioli:
Buongiorno. In caso di vendita (autentica) fatta in Comune, il venditore non è tenuto (a meno che non voglia) a recarsi al PRA per la trascrizione insieme all'acquirente, vero ?
Grazie

Non è tenuto, la stascrizione al pra spetta all'acquirente però attenzione, se non lo fa, tutte le multe arrivano al vecchio intestatario!
Citazione
0 #45 Atto di vendita in comuneSandra 2018-06-06 06:42
Citazione NICOLA GIOIA:
Devo vendere la mia auto ad un privato che non sarà l'intestatario; ci sarà il figlio perchè il papà non può essere presente. Mi è stato detto di andare in Comune con i dati del futuro intestatario per fare l'atto di vendita. Mi dite per favore cos'altro occorre portare? Grazie.


Il codice della strada prevede la possibilità di fare l'atto di vendita in comune e poi, entro 60 gg, l'acquirente deve recarsi al PRA per trascrivere la sua proprietà.
In comune ti basta portare il tuo documento di identità ed una marca da bollo da 16 euro.
Attenzione che se poi l'acquirente non trascrive la proprietà al PRA l'auto rimane intestata a te e riceverai tutte le multe ed il bollo da pagare!
Citazione
+6 #44 Atto di venditaNICOLA GIOIA 2017-05-18 13:01
Devo vendere la mia auto ad un privato che non sarà l'intestatario; ci sarà il figlio perchè il papà non può essere presente. Mi è stato detto di andare in Comune con i dati del futuro intestatario per fare l'atto di vendita. Mi dite per favore cos'altro occorre portare? Grazie.
Citazione

Aggiungi commento

All comments are moderated: NO SPAM
Non sono accettati commenti contrari alla legge ed al buon comportamento.
Non si accetta spam o link a scopo pubblicitario.


Codice di sicurezza
Aggiorna