A+ A A-
  • Categoria: Bollo Auto

Le "auto d'interesse storico" pagheranno il bollo auto.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Fine dell'agevolazione sul pagamento del bollo per le "auto d'interesso storico" ossia le auto tra i 20 e 30 anni iscritti ad un registro storico (ASI o FMI).

Queste auto o moto, visto il loro rilevante interesse storico, avevano la possibilità di pagare il bollo auto solo se circolavano.

Un bollo agevolato ed annuale, anche per un solo giorno di circolazione, in quanto  per il veicolo di interesse storico il tributo diventava 'tassa di circolazione'.

E' vero che qualcuno può aver approfittato di questa agevolazione per far circolare, con costi ridotti, auto che di valore storico ne avevano ben poco, nella maggior parte dei casi invece si tratta di veicoli che con amore e passione sono stati salvati da rottamazioni obbligate selvaggie pur essendo in stato d'uso perfetto.

Da sottolineare anche che per ottenere l'iscrizione al registro storico ASI e FMI il veicolo viene sottoposto all'esame e controllo dei tecnici dei citati registi i quali, sicuramente, non riconoscono il valore storico a bidoni e catorci.

Comunque, la legge di stabilità abroga i commi 2 e 3 della legge 342/2000 che estendevano l'esenzione in vigore per i veicoli e i motoveicoli con almeno 30 anni di età ad autoveicoli e motoveicoli di particolare interesse storico e collezionistico riconosciuto dall'Asi e, per i motoveicoli, anche dalla Fmi) riducendone il termine a 20 anni.

Questi veicoli ritornerebbero dunque ad essere obbligati al pagamento della 'tassa di possesso' e non più della 'tassa di circolazione'.

Tagged under: Bollo Auto,

.... Basta un attimo ... per cambiare la tua vita e quella di chi ti vuole bene.

Sii prudente sempre ... Basta un attimo ... pensaci prima.

AutoInformazione.org è vicina alle vittime della strada ed ai loro familiari.