Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti, per una migliore esperienza di navigazione su internet. Per maggiori dettagli o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca "Approfondisci".

Cliccando "SI, prosegui la navigazione" acconsenti che ti siano mostrate pubblicità il più possibile in linea con i tuoi interessi, secondo quanto stabilito dal GDPR.

logo

A+ A A-
  • Categoria: Sicurezza

Pneumatici invernali, i test sull'efficacia delle gomme termiche

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Pneumatici invernali, i test sull'efficacia delle gomme termiche,

Anche quest'anno molto probabilmente scatteranno gli obblighi per gli pneumatici invernali e catene, una limitazione inevitabile per aumentare la sicurezza sulle strade e diminuire il rischio di incidenti stradali.

Nel precedente articolo abbiamo analizzato le differenze tra gomme termiche e pneumatici invernali, vediamo ora i test sull'efficacia dell'uso delle gomme termiche durante la brutta stagione.

Per dimostrarlo Assogomma e Federpneus hanno messo alla prova su strada e in pista a Cervinia diverse tipologie di vetture (utilitarie, SUV, auto sportive e persino ambulanze) gommate con pneumatici estivi, invernali e con catene per testarne le qualità in frenata, aderenza, comfort e precisione di guida nelle condizioni tipiche dell'inverno.

PNEUMATICI INVERNALI IN FRENATA SU FONDO NEVE / GHIACCIO

Per testare la differenza di comportamento tra pneumatici estivi e pneumatici invernali in frenata, sono state portate su un percorso innevato e ghiacciato a 40 km/h alcune utilitarie (Toyota Auris e Ford Focus) ed un multispazio (Peugeot 5008). Con il pneumatico estivo, come racconta Assogomma, le Toyota Auris si fermavano in 20 metri, mentre con l'equipaggiamento invernale lo spazio di frenata si dimezzava e il veicolo si fermava in appena 10 metri. Su una salita con il 10% di pendenza circa, con un semaforo, la Toyota Auris senza invernali non riusciva a procedere, mentre la medesima vettura con equipaggiamento invernale superava agevolmente la salita. Gli stessi risultati sono stati ottenuti coinvolgendo nel test due Ford Focus. Le due Peugeot 5008, una equipaggiata con pneumatici invernali e una equipaggiata con pneumatici estivi e catene, hanno superato agevolmente la salita, ma la Peugeot 5008 equipaggiata con gli invernali ha presentato caratteristiche di comfort e guidabilità decisamente migliori. Addirittura, in curva, la Peugeot 5008 con estivo catenato solo all’anteriore sembrava perdere aderenza a meno di 40 km/h.

SI SALE MEGLIO UNA RAMPA CON LE GOMME INVERNALI

Quando si deve accedere in un box o in una strada con forte pendenza la trazione integrale e l'elettronica, anche in una vettura altamente performante, non sono sufficienti se non accompagnate da un treno di gomme invernali. Lo ha dimostrato una Mercedes GLK con cambio automatico che ha prima effettuato il test gommata con pneumatici invernali, ed è sempre stata in grado di superare agevolmente la prova in salita anche fermandosi (come può succedere in caso di semaforo, stop o eventuale ostacolo sulla strada), ripartendo, anche nel punto di massima pendenza (30%), ed effettuando la discesa successiva; e poi con pneumatici estivi. In quest'ultimo caso non è stata in grado né di salire, né di scendere mantenendo il controllo senza scivolare.

GLI PNEUMATICI INVERNALI SERVONO SU TUTTE E 4 LE GOMME

Tre Alfa Romeo Giulietta, di cui due equipaggiate con 4 pneumatici estivi e 4 invernali e una con 2 invernali sull’asse trattivo e 2 estivi al posteriore, hanno dimostrato che la gommatura deve essere omogenea. La prova consisteva nell'evitare un ostacolo frenando sulla neve ed effettuando uno slalom tra birilli che rappresentavano i tipici ostacoli che si possono incontrare su strada: un pedone, un ciclista, un bambino... La Giulietta con gomme invernali è rimasta incollata al terreno e lo slalom è stato effettuato in sicurezza anche a 50 km/h, mentre con l'equipaggiamento estivo la velocità non ha superato i 30 km/h. Anche l’equipaggiamento con due invernali all’anteriore e due estivi al posteriore ha palesato notevoli difficoltà, rendendo totalmente instabile il retrotreno fino a provocare a volte il testacoda. Il test ha confermato una differenza di circa il 30% in frenata a favore dell'equipaggiamento invernale. insicura, anzi pericolosa, è stata l’auto con l’equipaggiamento misto. Questo tipo di equipaggiamento non è vietato dal Codice della strada, ma altamente sconsigliato da tutte le Case Produttrici di Pneumatici associate ad Assogomma (Bridgestone, Continental, Goodyear Dunlop, Marangoni, Michelin, Pirelli, Yokohama).

MENO SLITTAMENTI CON LE GOMME TERMICHE

L'ultima parte dei test ha riguardato i mezzi con peso inferiore ai 35 q, ovvero i van. La prova comparativa di estivo e invernale montati su due mezzi commerciali è stata resa ancora più evidente dalla telemetria montata a bordo veicolo. A vuoto, su neve, il Fiat Ducato con equipaggiamento invernale rispetto al gemello estivo ha dimostrato performance di aderenza significativamente più elevate, particolarmente evidenti in rettilineo, dove le gomme invernali hanno dimostrato slittamenti molto ridotti. Tutti i risultati di questo test sono stati enfatizzati quando i due mezzi hanno ripercorso lo stesso circuito con un carico di 400 kg. La velocità in sicurezza del Van equipaggiato con gomme invernali si è attestata sui 40 km/h, mentre la velocità consentita sullo stesso percorso del Ducato gommato estivo era necessariamente inferiore ai 30 km/h, limite di perdita di aderenza.

ANCHE L'AMBULANZA E LO SCUOLABUS HANNO BISOGNO DELLE GOMME INVERNALI

Anche i mezzi di soccorso come le ambulanze e gli scuolabus sono state messe alla prova. Due ambulanze, lanciate a 50 km/h su un rettilineo leggermente innevato, hanno frenato simulando una situazione di panic stop, rispettivamente in 30 metri con l’equipaggiamento estivo e in 20 metri con l’equipaggiamento invernale. Allo stesso modo due scuolabus Mercedes Sprinter hanno affrontato una situazione di handling estremo quale una schivata di emergenza a 50 km/h, mantenendo con sicurezza direzionalità e traiettoria con un equipaggiamento invernale. Con la gommatura estiva lo scuolabus ha perso direzionalità uscendo dalla corsia consentita.

E SE L'AUTO E' IN PANNE?

Durante le prove a Cervinia è stato anche simulato il traino di un'auto per uscire da una situazione di panne. Alla vettura trainata è stato tirato il freno a mano ed inserita la prima marcia, poi si è attaccata la fune alla trattrice, in mezzo vi era un dinamometro digitale. Con gli pneumatici estivi il dinamometro alla prova di trazione ha segnato una trazione pari a 230 kg, mentre con gli pneumatici invernali la trazione era pari a 330 kg. La differenza di 100 kg è pari al 30% della forza totale applicata. Questo dimostra tecnicamente che la sola mescola di un pneumatico invernale rispetto a quella di un estivo in presenza di freddo tipico dei mesi invernali ha un grip superiore del 30% rispetto all’estivo. A questo dato oggettivo, riferito alle caratteristiche tecniche della mescola, vanno aggiunti i vantaggi della lamellatura e dei tasselli del pneumatico invernali che entrano in gioco solo con macchine in movimento.

Alcuni pneumatici termici offerti sul mercato

Pirelli Serie 01, FW:01 e TW:01 Gli pneumatici invernali della Serie 01, FW:01 e TW:01 sono stati ideati dalla Ricerca e Sviluppo Pirelli per garantire, sulle medie e lunghe percorrenze, massime prestazioni e sicurezza sulle superfici bagnate, innevate o ghiacciate, con temperature inferiori ai 4° centigradi. 

Alla base di queste prestazioni rivestono un ruolo fondamentale la struttura, i disegni battistrada e la particolare formulazione delle mescole (con due domande di brevetto Pirelli depositate) che prevedono un elevato impiego di silice, sia nella mescola del battistrada sia in quella del sottostrato. I disegni battistrada degli pneumatici invernali della linea W:01 sono fondamentali per le prestazioni del prodotto. La profonda lamellatura, la seguenza dei passi e la geometria dei tasselli consentono di ottenere un eccezionale equilibrio prestazionale in termini di trattività, controllabilità su neve, ridotti spazi di frenata su bagnato, elevato comfort acustico e resa chilometrica.

Goodyear UltraGrip 7+ per le citycar e segmento medio e UltraGrip Performance 2 per le vetture alto di gamma. Ottima trazione in tutte le condizioni invernali, grazie alla esclusiva lamellatura 3D-BIS. Misure disponibili dalla serie 70 alla serie 55, dal cerchio 13 al cerchio 16, con sezioni dalla 155 al 205 e codici di velocità T e H. Prezzi a partire da 115,50 euro.

Fulda Kristall Control HP invernale ad alte prestazioni dotato della rivoluzionaria Snow Catcher Technology, che presenta una carcassa e un disegno del battistrada innovativi, associati a una mescola interamente a base di silice. La miscela di polimeri selezionati assicura flessibilità alle basse temperature. Disponibile in numerose misure con prezzi a partire da 90,50 euro.

Michelin Alpin A4 è destinato ad un grandissimo numero di vetture: utilitarie, monovolume, berline compatte e familiari. La nuova mescola, denominata Heliocompound +, ha una formula a base di silice e olio di girasole, che contribuisce tra l'altro a mantenere l'elasticità della gomma anche a temperature basse favorendo l'aderenza. Prezzo di listino consigliato al pubblico a partire da 89,40 euro.

Pirelli Snowcontrol Serie II è stato pensato e sviluppato per le auto di media e piccola cilindrata, in altri termini le city car, per offrire anche a questa tipologia di auto e nei percorsi cittadini tutte le prestazioni in termini di sicurezza che il Winter Sottozero Pirelli assicura alle auto di grossa cilindrata e alle supercar. Prezzo dello Snowcontrol Serie II a partire da 122 euro.

Yokohama W.drive V902 è stato costruito con una struttura rigida, una doppia cintura in acciaio, bordini di protezione del cerchio, filler ad alta rigidità e supporti resistenti in metallo. Esprime anche una rinnovata attenzione alle tematiche ambientali. La gamma commercializzata in Italia parte dalla misura 195/65 R14 89T (prezzo 189,60 euro), sino alla misura 295/30 R22 103V (prezzo 822,00 euro).

Marangoni Meteo Hp, l'invernale per vetture sportive, berline e station wagon di fascia medio-alta. Commercializzato in 23 misure differenti che vanno dalla 195/55 R15 alle 225/40 R18. L'omologazione di velocità raggiunge valori tipici dei pneumatici estivi: fino al codice V, ovvero 240 km/h (Prezzi a partire da 95 euro). Meteo HP viene proposto anche nella versione per veicoli SUV in 10 misure diverse, dalla 215/65 R16 alla 255/50 R19 (Prezzi a partire da 160 euro).

Continental ContiWinter Contact TS 830 P è un invernale che soddisfa le moderne esigenze dell'elettronica applicata alla dinamica del veicolo. Il particolare sistema di lamelle sinusoidali è stato sviluppato appositamente per interagire con estrema efficacia con l'azione dell'ESC. Il nuovo ContiWinterContact TS 830 P è proposto in 30 differenti misure ed è omologato per velocità fino a 270 km/h. Prezzi a partire da 207 euro.

Metzeler Feelfree Wintec  per scooter Con l'introduzione nella gamma Feelfree Wintec delle nuove misure 100/80-16, 110-70-16, 110/70-13 per l'anteriore e 120/80-16, 130/70-R16, 140/60-14 per il posteriore, Metzeler conferma l'impegno per la sicurezza della propria attività di ricerca e offre a tutti gli scooteristi la possibilità di viaggiare sicuri in città anche nei mesi invernali.

Nokian Tyres Uno pneumatico di alta qualità è molto più di un semplice pezzo di gomma. Risultato di una progettazione attenta e di test scrupolosi, i Nokian sono prodotti altamente high-tech, la cui manifattura coinvolge capacità ed esperienza di lavoro manuale, chimico e tecnico, partendo dalle materie prime di miglior qualità. Non stupisce, quindi, che, prima di essere immesso sul mercato, un nuovo pneumatico sia progettato e prodotto in un tempo che va dai 2 ai 4 anni. Nokian Tyres conosce le condizioni climatiche nordiche.

Pirelli Scorpion Winter, una gomma invernale per SUV sviluppato in collaborazione con le principali casa auto e particolarmente con Porsche e Mercedes, fornisce un elevato coefficente di aderenza integrandosi con i piu' recenti sistemi di controllo della trazione e ABS in dotazione ai Suv e crossover piu' performanti e di ultima generazione. Il nuovo pneumatico Pirelli Scorpion Winter garantisce maggiore sicurezza in frenata ed in curva su tutte le superfici garantendo lo stesso standard di comfort, affidabilita' e maneggevolezza delle vetture sportive con gomme normali. 

Aquistare le gomme on-line sul web per risparmiare.

Il costo dedelle gomme invernali ti spaventa? Vai al post Acquistare online gli pneumatici invernali.

 

Aggiungi commento

All comments are moderated: NO SPAM
Non sono accettati commenti contrari alla legge ed al buon comportamento.
Non si accetta spam o link a scopo pubblicitario.


Codice di sicurezza
Aggiorna